Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il candidato a sindaco di Santa Croce Camerina, Gianni Di Bari, ha voluto rendere noti, in queste ore, alcuni stralci del proprio programma a cui hanno lavorato e continuano a lavorare incessantemente i giovani, e non solo, del gruppo. L’attenzione, in particolare, è puntata sul turismo. “Siamo stati i primi – chiarisce Di Bari – a soffermarci sulle idee riguardanti il settore, lanciando spunti che abbracciassero tutta la nostra costa, da Casuzze a Punta Braccetto. E stiamo continuando il nostro percorso in questa direzione. Tutto ciò, naturalmente, a beneficio della nostra collettività e degli ospiti che ne apprezzano l’accoglienza e il territorio. Il nostro obiettivo? Il potenziamento dei servizi, su tutto il litorale di competenza e su fronti diversi. Fondamentale, ad esempio, l’incremento dei trasporti extraurbani, nelle tratte da e per le borgate marine. A ciò, sono strettamente connessi due aspetti molto importanti: la valorizzazione di zone di interesse naturalistico, storico e religioso, affinché il turismo non resti vincolato alla stagione e ai luoghi balneari; la creazione di un portale web dedicato alla promozione di tutto ciò che il nostro paese offre, dal mare cristallino alle aree di interesse archeologico, passando per la rivalutazione di feste antiche e quasi sepolte nella memoria, ma di grande pregio storico-culturale. In più stiamo predisponendo una proposta di viabilità alternativa che decongestionerà il traffico nel litorale e che presenteremo nei prossimi giorni in conferenza stampa”. Di Bari, poi, precisa: “Abbiamo individuato il motore di queste e altre iniziative nelle associazioni, soprattutto giovanili, che ci impegniamo a sostenere tramite l’istituzione di una Consulta. Vogliamo, dunque, creare una vera e propria aggregazione politica del fare condiviso per lo sviluppo culturale, che ruoti attorno all’apertura di un Centro culturale polivalente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Consiglio comunale: approvati il nuovo regolamento e l’adesione alla C.U.C.

E’ stato approvato all’unanimità – dopo tante chiacchiere, una strenua battaglia verbale e…