Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Dopo oltre due mesi d’imbattibilità, l’Atletico Santa Croce inciampa a Sortino – complice un discusso arbitraggio – e vede leggermente complicarsi la corsa playoff. Con questo ko, infatti, la squadra di Santoro scivola al quarto posto e mantiene in vita le ambizioni della Nuova Niscemi, che è sesta a -6 ma ha due gare in meno dei biancoazzurri. Non una partita facile da commentare, fortemente condizionata da un arbitraggio che l’Atletico definisce “scandaloso”. Protagonista il signor Prolettini, che assegna due calci di rigore alla formazione di casa: il primo, realizzato da Benvenuto, dà il vantaggio al Sortino. L’Atletico, che stava attraversando un momento di grande forma, reagisce a trova il gol del pari con una conclusione di Agnello dai 25 metri. La squadra di Santoro è ben messa in campo e, prima dell’intervallo, passa addirittura in vantaggio con un autogol: 1-2. Nella ripresa, però, il direttore di gara e la sfortuna si accaniscono sull’Atletico: prima un autogol di Gravina rimette la gara sui binari dell’equilibrio, poi, all’83’, l’arbitro assegna il secondo penalty di giornata. Dagli undici metri si presenta ancora Benvenuto che completa la rimonta. Per gli ospiti non c’è più nulla da fare, se non recriminare per la direzione arbitrale. Nel finale di partita è stato espulso anche Lentini, che però era già negli spogliatoi: altro mistero.

Benedetto Puglisi, fermo per squalifica, ha assistito al match dalla tribuna: “Non ha senso allenarsi come dei pazzi in settimana e poi trovare chi decide la partita ancor prima di scendere in campo – ha detto l’assistente di Santoro -. Non parlo solo dei due rigori, totalmente inventati. Ma di tutto il resto… Il direttore di gara ci ha segnalato tantissimi fuorigioco e nel primo tempo non ci ha assegnato mai un calcio di punizione nella metà campo avversaria. A loro ben quattro dal limite dell’area. Capisco che la difesa non sia un punto di forza, ma non pensiamo di essere diventati idioti: ci hanno fischiato otto rigori contro nelle ultime sette partite. Credo che quello di ieri sia stato un arbitraggio in malafede, ma dobbiamo comunque trasformare questa rabbia in energia positiva per le prossime partite. Perché la stagione è ancora tutta da giocare”. Dopo la pausa pasquale mancheranno ancora tre giornate alla fine del campionato, ma l’Atletico scenderà in campo solo due volte: con il Priolo in casa e con la Sanconitana in trasferta.

LE FORMAZIONI INIZIALI
Sortino-Atletico Santa Croce 3-2
Sortino: Pavone, Salemi, D’Agostino, Faraci, Saraceno, Sale, Sanzaro, Mascali, Denotti, Benvenuto, Mazzotta. A disposizione: Altavilla, Cafra, Cannata, Emanuele, Bujak, Salonia, Vitiello. Allenatore: Grasso
Atletico Santa Croce: Licitra, Spadola, Mandarà, Santoro, Gulino, Gravina, Galofaro, Iurato, Occhipinti, Aprile, Agnello. A disposizione: Caruso, Vitale, Cordova, Zisa, Curiali, Lentini. Allenatore: Santoro
Arbitro: Prolettini di Siracusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, Promozione: Santa Croce, vittoria in rimonta. Sbancata Carlentini (1-3)

Il Santa Croce riparte alla grande dopo il pari deludente di settimana scorsa contro il Be…