barone_orizzontale
orizzontale_mandara
pluchino_orizzontale

Chi ben comincia… è a metà dell’opera, diceva il saggio. Stando alla grande folla accorsa all’evento mediatico della convetion di Giovanni Barone Sindaco, le elezioni del prossimo 11 giugno non dovrebbero riservare brutte sorprese per la lista civica “#SantaCroceRivive”. L’occasione è servita per presentare i dodici candidati al Consiglio comunale e la contestuale designazione dei due assessori che per legge bisogna presentare assieme alla lista. Dopo l’introduzione del moderatore Paolo Mandarà (nostro direttore responsabile), un brevissimo saluto di Barone alla platea, subito riscaldata dalle parole del protagonista assoluto: “Partiremo subito con un patto forte per la città e con la città”. Un grande abbraccio di entusiasmo ha accolto le parole del candidato sindaco. Poi la presentazione di ciascun candidato al Consiglio comunale, con l’ausilio di slide che hanno sottolineato alcuni momenti dell’investitura a candidato sindaco di Barone e il percorso per arrivare alla giornata odierna. Discorsi brevi quelli tenuti dai dodici prodi, in un mix di giovani promesse della politica locale e altri più anziani, e quindi più navigati anche nel modo di esporre le ragioni della loro candidatura. Registriamo la grande emozione e commozione che ha contraddistinto il breve saluto di Riccardo Cognata, un gran nodo alla gola lo ha attanagliato quasi a fargli mancare il fiato, sommerso da un lungo e fragoroso applauso. Poi l’accorato appello di uno dei veterani della lista, Giovanni Giavatto, che non ha chiesto il voto per sé, ma semplicemente di votare Barone, garanzia per una città che deve rinascere, ed anche in fretta. La sua idea di una farmacia comunale è stata accolta con grande entusiasmo da tutti gli astanti.

Gli interventi dei due assessori designati sono stati incentrati su alcune emergenze da affrontare. Filippo Frasca ha puntato il suo intervento sull’emergenza ordine pubblico e sulla paventata tenenza dei Carabinieri che qualcuno sventola come una bandiera, che mai si potrà fare a Santa Croce. Piero Mandarà, l’altro assessore in pectore, ha sottolineato l’importanza di attenzionare le fasce più deboli della popolazione, con il riordino dei Servizi Sociali. Insomma, una kermesse infarcita di grandi e piccoli progetti, esposti con grande umanità e determinazione, con la convinzione che “volere é potere”. Il saluto finale del candidato sindaco ha fatto salire alle stelle l’adrenalina nel folto pubblico: “Questa città deve ritornare a vivere e non consentiremo a nessuno di oltraggiarla, siano essi stranieri o locali. Anzi, i nostri compaesani dovranno dare l’esempio; le persone che stiamo incontrando in questi giorni ci stanno consegnando le loro speranze”. Comunque, potrete seguire il video completo dell’evento, le interviste, realizzate per la parte tecnica da Pippo Curiali, con fotogallery di Lino Scillieri.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Inaugurata la palestra “Lorys”, papà Davide: “Resti il mio campione” VIDEO

Una palestra polivalente intitolata a Loris Stival, il piccolo “angelo” sottratto alla vit…