Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nei giorni scorsi, il candidato sindaco di Santa Croce Lucio Schembari, ha incontrato nella sede di Mario Coco, una nutrita rappresentanza di cittadini rumeni. Oggetto dell’incontro le numerose problematiche di questa numerosa comunità che abita e vive sul territorio camarinense. Schembari durante l’incontro, ha parlato di una comunità sensibile, laboriosa e imprenditoriale che da anni è riuscita a fare impresa, soprattutto agricola. E proprio sul settore agricolo che Schembari ha spiegato alla comunità rumena il capitolo del suo programma sull’agricoltura. “Ho voluto incontrare la collettività rumena a Santa Croce – dichiara Schembari – perché credo che tutte le comunità straniere che risiedono in città, meritino grande rispetto e considerazione. A tal proposito nel programma ho voluto fortemente che venisse istituita la consulta dei migranti, tutti. Un modo questo – continua Schembari – per dare voce agli stranieri, e sono tanti, che vivono numerose problematiche.”

Inoltre il candidato sindaco ha voluto intervenire sull’inaugurazione del nuovo impianto sportivo in C.da Santa Rosalia. Un intervento per ricordare a tutta la cittadinanza che la struttura sportiva inaugurata qualche giorno fa, è frutto del finanziamento di 320.000 euro, ottenuto nel 2011 grazie al bando “Io gioco legale” del Ministero degli Interni, dall’amministrazione Schembari. “Sono orgoglioso – dichiara Lucio Schembari – che la struttura sia stata consegnata ai cittadini a sei anni dal suo finanziamento. Tutto ciò che è avvenuto a finanziamento da me ottenuto, sono esclusivamente ‘atti conseguenziali dovuti’ da questa Amministrazione uscente, che rientra nell’ambito della continuità amministrativa, al fine di assicurare la permanenza del risultato utile per la collettività. Ricordo altresì che la mia amministrazione fu tra quelle che è riuscita ad ottenere numerosi finanziamenti per opere pubbliche. Infatti, Santa Croce Camerina, nei dieci anni di amministrazione Schembari, è stata ai primi posti come stazione appaltante su tutto il territorio ibleo. Numeri che proiettano questa città a nuove possibilità di finanziamenti per futuri ed utili interventi.”

3 Commenti

  1. Franco

    26 maggio 2017 a 23:59

    Cosa non si farebbe per un voto… però ha dimenticato la comunità tunisina, albanese, russa, non vorrà mica farsi dare del razzista!!!??

    Rispondi

  2. mirko

    27 maggio 2017 a 09:08

    Caro Ex Sindaco meritano rispetto perché debbono portarti i voti, sei sceso troppo in basso , pensa solo ai fatti di cronaca che succedono tutti i giorni, niente in contrario con gente che viene per lavorare ma il 80 % Ni Vò picca !, OTTIMA MOSSA COMPLIMENTI ci mancano solo gli albanesi e tunisini, complimenti

    Rispondi

  3. Gugliemo Mandara'

    30 maggio 2017 a 12:16

    U” SCURDATU,”- I RUMENI A SANTA CROCE SONO +150 LA META DEL SIGNOR COCO, AUMENTA SEMPRE, IO GIA LO VEDO CON UN INCARICO PRESTIGIO CHE IL SINDACO A PROMESSO SE SUPERA I 150 VOTI UNO+ O MENO FA NIENTE.
    COSI SIGNOR COCO, LEI A PUNTA BRACCETTO SARA’ QUALCUNO NOI SANTACROCESI CI PUO FARE PIACERE.QUANDO IL SINDACO
    FARA’ LA DELIBERA.CON LA CAPITANERIA DI PORTO.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Dalla sanità all’agricoltura: il sindaco ha 5 nuovi consulenti a titolo gratuito VIDEO

“E’ la nostra piccola rivoluzione. Dopo aver permesso ai consiglieri comunali, attraverso …