2184x268micieli
Il Delfino
onoranzescillieri
attualmobili1350

Pauroso incendio a Chiaramonte: pineta in fiamme. Brucia anche Comiso

0 112

Un incendio di proporzioni devastanti ha distrutto la pineta San Marco a Chiaramonte. Il fuoco, appiccato ieri intorno a mezzogiorno, ha distrutto interamente l’area ed è arrivato a lambire le porte della città. L’instancabile lavoro dei vigili del Fuoco (tutti sono stati richiamati in servizio dal comandante provinciale Aldo Comella), dei volontari della Protezione Civile, tra cui quelli di Santa Croce, e del Corpo Forestale poco hanno potuto di fronte all’incedere delle fiamme e alla forza del vento, che ha causato danni inestimabili. Non solo alla natura, ma anche alle attività agricole (due sono andate distrutte) e agli animali (25 mucche sono andate carbonizzate). L’aria nel centro montano è diventata irrespirabile. Già nella serata di ieri gli anziani dell’Opera Pia Rizza-Rosso e un gruppo di minori stranieri sono stati evacuati. Sgomberate anche alcune famiglie in via Michelangelo e in via Alcanata. Intaccati anche dei ponti radio. Il sindaco Iano Gurrieri ha seguito da vicino l’evoluzione del disastro. Alle 7 di stamattina si è alzato in volo anche un canadair per prestare soccorso alle zone colpite. Il sindaco di Santa Croce, Giovanni Barone, ha espresso solidarietà al collega e a tutta la popolazione chiara montana: “Un forte sentimento di solidarietà esprimo in nome della città di Santa Croce Camerina e, personalmente, al mio amico Sindaco Gurrieri e a tutti i laboriosi e onesti Chiaramontani, per il gravissimo incendio che devasta le magnifiche pinete di quella contrada. Sono addolorato e solidale pure per quanti hanno subito danni alla loro persona e alle loro proprietà.  Con orgoglio ringrazio i nostri ragazzi del gruppo volontari santacrocesi della protezione civile, coordinati magistralmente dal Salvatore Traina, per il loro prezioso apporto!”.

Ma non è tutto. Già nella prima serata di ieri le fiamme sono divampate in altre zone della provincia: a Comiso, all’ingresso della città (sulla strada per Ragusa) e accanto al palazzetto, e in alcuni punti della Ragusa-Catania, anche in prossimità di Villa Gerosa e del centro commerciale Ipercoop. In particolar modo a Comiso, le fiamme si sono propagate anche fra le abitazioni.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.