Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Nel corso del pomeriggio di giovedì, a Comiso, i Carabinieri della locale Stazione hanno effettuato numerose perquisizioni, personali e veicolari, finalizzate a contrastare attivamente la detenzione e lo spaccio di sostanza stupefacente nel territorio di competenza, specie tra i giovani e nei luoghi di loro principale aggregazione. In tale ottica, l’intenso lavoro, in stretta collaborazione con la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa ha consentito, in occasione di mirata attività, di trarre in arresto un cittadino tunisino cl. 86, A. A.. Sull’uomo pendeva un provvedimento limitativo della libertà personale emesso dalla Procura procedente, che impone di scontare la pena residua di un anno e quattro mesi di reclusione, dal momento che è stato giudicato colpevole di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, reato commesso in territorio comisano nel febbraio 2015.

Al termine delle formalità di rito espletate presso la caserma di via Sciascia, il giovane è stato sottoposto alla detenzione domiciliare presso la propria abitazione e messo a disposizione della competente Autorità Giudiziaria per i provvedimenti del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Pozzallo – La pescheria della droga: arrestati padre e figlio con 1 kg di marijuana

I Carabinieri delle Stazioni di Pozzallo e Marina di Modica hanno tratto in arresto, nel p…