Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Altro pomeriggio difficile per il territorio ibleo: sono 4 gli incendi scoppiati di cui il più esteso in contrada Resinè, sulla Vittoria-Santa Croce, con un canadair in azione. Il fronte del fuoco era particolarmente ampio e il vento ha reso ancora più difficoltose le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco di Vittoria. Da qui la necessità dell’ausilio del mezzo aereo che, dopo qualche ora, attraverso i ripetuti getti d’acqua è riuscito a domare le fiamme. Altro rogo in contrada Monteraci, all’inizio della Ragusa-Catania, poco prima di Chiaramonte Gulfi, all’altezza del distributore di carburante. Due squadre di pompieri, una di Ragusa e l’altra di Santa Croce, hanno lavorato senza sosta per fermare il fronte del fuoco. Le fiamme hanno interessato un’azienda agricola, riducendo in cenere circa 700 balle di fieno e altro materiale agricolo. Nessun pericolo per le persone.

In contrada Nacalino, sulla Modica-Pozzallo, è scoppiato un nuovo incendio come quello di domenica scorsa, con due squadre di Modica al lavoro. Nel pomeriggio si è resa necessaria la temporanea chiusura della strada statale 194 Modica-Pozzallo, a scopo cautelativo, perché invasa dal fumo sprigionato dalle fiamme lungo il canalone ai bordi della carreggiata. Non a caso si è registrato un tamponamento tra un ambulanza con un malato a bordo e un mezzo dei pompieri, proprio a causa della scarsa visibilità, per fortuna senza danni alle persone. Il fuoco è stato spento grazie all’intervento del Canadair che era stato precedentemente impegnato a Vittoria. Lungo la Pozzallo-Ispica, sempre sulla litoranea, altro fronte d’incendio con i vigili del fuoco che hanno lavorato (con successo) per proteggere un’azienda agricola lambita dalle fiamme. (fonte Corriere di Ragusa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Panico a P.Braccetto: donna perde nipotina in spiaggia, polizia la ritrova

Momenti di paura ieri pomeriggio nelle spiagge della località Punta Braccetto, quando una …