Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Sono arrivati i primi risultati dell’azione di pressione costruttiva del comitato spontaneo nato per sostenere e affrontare le problematiche inerenti alle garanzie occupazionali. Fermo restando che l’obiettivo finale dovrà essere quello della stabilizzazione del personale a tempo determinato, non si può che salutare con positività l’aumento delle giornate lavorative a 78 giorni per il contingente che da decenni ne effettua appena 51. Così come positive sono state le provviste finanziarie garantite ai consorzi in vista dei numerosi contenziosi per la trasformazione del rapporto di lavoro. Su questo fronte occorre un continuo e attento impegno già iniziato qualche anno fa da parte dell’attuale direttore Giovanni Cosentini che ha chiesto il rispetto della dignità del lavoratore. “Adesso occorre un maggiore impegno – dice l’ attuale coordinatore Salvatore Mandarà – per ottenere il completo finanziamento dei costi della trasformazione del rapporto di lavoro al fine di evitare che i consorzi non riuscendo a trovare le dovute coperture siano costretti ad intraprendere iniziative nel rispetto delle normative vigenti, ma a discapito dei lavoratori. Va dato merito – continua Mandarà – alla deputazione regionale e in particolare ai deputati ragusani che assieme all’azione del sindacato si è riusciti ancora una volta a difendere le finalità ambientali delle opere consortili. Continueremo ad essere vigili – conclude il coordinatore del comitato spontaneo dei lavoratori del consorzio di bonifica 8 – affinché vi sia il riconoscimento al diritto al lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Ragusa – Nota del gruppo Partecipiamo: “In città i branchi di randagi si moltiplicano”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo consiliare di Ragusa “PARTECIPIAMO”…