Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il gruppo teatrale “A Lumera” di S. Croce Camerina proporrà venerdì 11 agosto al cine-teatro “Giardino D’estate” di Casuzze la commedia in tre atti di Giovanni Rescigno “Perché papà è mio figlio”, adattata per l’occasione dal regista Guglielmo Statello. Un appuntamento con il divertimento e la spensieratezza, un banco di prova per la serietà e l’impegno di ogni singolo componente di questa associazione culturale. Un testo che il regista ha scelto, senz’altro pieno di spunti comici, divertente e dal contenuto mai scaduto, in grado di regalare ampi sorrisi. Insomma, uno spettacolo esilarante che già dal titolo fa intuire una trama intrecciata, piena di equivoci e situazioni che sicuramente terranno il pubblico con il fiato sospeso.

Il tema dominante è l’amore, che oggi come allora, non conosce né confini geografici né confini di età. La brillante vicenda ruota intorno ad un figlio, Luigino, avuto in giovane età da Ciccino, sposato successivamente con Elvira, la quale non è al corrente di tutto questo. L’intreccio si ravviva nel momento dell’arrivo in casa di un ospite inaspettato, Eligio Frittella, amico di infanzia di Ciccino. Un intreccio che conferisce al lavoro teatrale tutti gli ingredienti della vera commedia tradizionale, nei quali si alternano momenti brillanti e talvolta inverosimili. Tra l’altro la compagnia “A Lumera” diretta dal regista Guglielmo Statello è ormai molto consolidata in campo provinciale, essendo riuscita durante i suoi quasi quarant’anni anni di attività a ritagliarsi un proprio spazio, con opere di un certo spessore, apprezzate tra l’altro da una vasta platea.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Tre cori cantano il Natale: in chiesa Madre la rassegna dell’Unitre LE FOTO

La Parrocchia “San Giovanni Battista” di Santa Croce Camerina ha ospitato, sabato 16 dicem…