Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La casa della Salute e il progetto di riqualificazione dell’area del poliambulatorio: sono stati due degli argomenti affrontati questa mattina nell’incontro fra il nuovo commissario straordinario dell’Asp 7 di Ragusa, dott. Salvatore Ficarra, e le istituzioni del comune di Santa Croce Camerina. Erano presenti il sindaco Giovanni Barone, il vice-sindaco Giovanni Giavatto, e il presidente del Consiglio comunale Piero Mandarà. I rappresentanti della nuova amministrazione comunale di Santa Croce hanno dato il benvenuto a Ficarra, che lo scorso 28 giugno si è insediato al posto dell’ex manager Aricò. L’occasione è tornata utile per affrontare alcune delle tematiche che già in periodo di campagna elettorale Giovanni Barone e la sua squadra avevano molto a cuore. Su tutte la “trasformazione” dell’attuale poliambulatorio in una casa della Salute, che possa contare sul decentramento di alcuni servizi fondamentali, per andare incontro a tutti i santacrocesi, specie i più anziani o quelli con problemi di mobilità. Ficarra ha preso nota delle richieste e si è riservato di proseguire il dialogo in tempi ragionevoli. I rappresentanti del Comune di Santa Croce, inoltre, hanno chiesto il potenziamento dell’attuale poliambulatorio – in termini di servizi già esistenti – con alcuni degli strumenti che verranno dismessi dall’ospedale Civile al momento della migrazione al nuovo Ospedale, prevista entro la fine dell’anno. Si è parlato anche delle problematiche relative all’apertura del nuovo nosocomio, più volte rimandata, e delle criticità rappresentate dai servizi sanitari sulla fascia costiera di Santa Croce durante la stagione estiva, quando il territorio abbraccia oltre 50mila utenti. Infine, il vice-sindaco Giavatto ha illustrato il piano di riqualificazione dell’area del Poliambulatorio (oggi proprietà di un privato), trovando piena disponibilità nell’interlocutore. “E’ stato un momento di crescita e di confronto – spiega il sindaco Giovanni Barone – Il dottor Ficarra si è messo a disposizione della comunità di Santa Croce, al fine di poter migliorare i servizi sanitari già esistenti e predisporne di nuovi. Nei prossimi mesi il dialogo continuerà, al fine di raggiungere tutti gli obiettivi fissati in campagna elettorale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Frasca: “Tre beni confiscati alla mafia nel patrimonio immobiliare del Comune”

Il Comune di Santa Croce Camerina ha dichiarato la propria disponibilità all’acquisizione …