Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Sono stati approvati all’unanimità gli schemi di contratto per il comodato d’uso degli impianti sportivi comunali: la palestra Santa Rosalia e lo stadio J.F. Kennedy. Entrambe le convenzioni avranno durata triennale. A breve sarà aperto un bando per l’aggiudicazione del servizio, cui potranno partecipare le società sportive che possiedono i requisiti richiesti. L’Ente si impegnerà a corrispondere alle società aggiudicatarie le somme, rispettivamente, di 2mila e 19mila euro. L’opposizione, con in testa il consigliere Luca Agnello, aveva chiesto di arrotondare le cifre a 3 e 22mila euro per gli anni 2018-2019, ma l’emendamento è stato bocciato dalla maggioranza. Nonostante ciò il sindaco si è impegnato a realizzare interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria qualora le condizioni delle strutture lo richiedano. Soprattutto al campo sportivo, dove è previsto un intervento per la riqualificazione dell’impianto di illuminazione. La decisione è stata illustrata dal consigliere Giovanni Giavatto: “Le nostre casse comunali non sono floride e prima di intervenire ulteriormente a favore dello sport, vogliamo vedere cosa succederà quest’anno, per dire stop a possibili speculazioni. Per non fare torti a nessuno, preferiamo rimanere equidistanti e confermare le cifre già disposte in precedenza”.

E’ stata approvato inoltre, con 8 voti favorevoli e 3 contrari (assente Schembari), lo schema di regolamento comunale per il servizio di trasporto scolastico mediante scuolabus. Da quest’anno è richiesta la compartecipazione delle famiglie: saranno esentate quelle con indicatore ISEE da 0 a 1000 euro. E’ stato approvato un emendamento della maggioranza che impedisce la sospensione del servizio di fronte a casi di morosità, a patto che la morosità sia “ampiamente documentata e verificata dal servizio sociale professionale”. In questo caso il Comune “si impegna a garantire la continuità del servizio per non interrompere il diritto allo studio”. Questo emendamento ha visto il voto favorevole del gruppo di minoranza, che poco dopo però ha visto bocciare la sua proposta di emendamento relativa a una diversa ripartizione delle fasce con indicatore ISEE. La proposta, illustrata dalla consigliera Gambino, prevedeva l’esenzione fino a 3mila euro. Durante la dichiarazione finale di voto – in cui l’opposizione ha scelto di votare contro – il consigliere Agnello ha definito questa scelta dell’Amministrazione “un atto di forza”.

Nell’ultima fase del Consiglio sono state discusse un paio di interrogazioni – relative alla sicurezza e al benessere animale – oltre a una mozione sull’apertura di uno sportello comunale che faccia da tramite fra i cittadini e la ditta Mediale srl. Puoi rivedere tutto nel video integrale: CLICCA SOTTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Il comune di S.Croce contro la violenza sulle donne: il programma di sabato

L’amministrazione Comunale di Santa Croce Camerina, con un programma di iniziative, …