Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il Santa Croce vince la sua prima partita di questo inizio di campionato, liquidando con un secco 3-1 lo Sporting Priolo, una formazione non trascendentale. La prima frazione di gioco lasciava presagire una vittoria agevole, tanto per il gioco dei locali tanto per la pochezza dell’avversario. Difatti, due dei tre gol sono arrivati durante i primi 45’ di partita, anzi, potevano e dovevano essere molti di più se la scarsa vena realizzativa di Scudera, e anche un pizzico di sfortuna che da qualche tempo non abbandona l’attaccante biancazzurro (vedi il palo pieno colpito quando correva il minuto 33’ su cui – per fortuna dei locali – sulla corta respinta della difesa successiva al palo, Leone trova il pertugio giusto ed insacca).  Ma veniamo comunque alla cronaca: al 2’ minuto prima palla gol per i locali, para il portiere ospite con qualche difficoltà. Il gol comunque è nell’aria, difatti al 6’ Giarrizzo sblocca il match. Lo Sporting annaspa, si smarrisce ed è totalmente in balia dei ragazzi di Lucenti. Si vedono sprazzi di bel gioco da parte dei locali, il pubblico sugli spalti gongola. Il raddoppio, come già accennato prima, arriva al 33’, la gara sembra senza storia, una passeggiata per i santacrocesi. Gli ospiti rintanati nella loro metà campo sembrano intimoriti, i biancazzurri avrebbero avuto le capacità e le occasioni per chiudere la contesa.

La ripresa si apre subito con gli ospiti decisi a vender cara la pelle, incominciano a venir fuori dalla propria metà campo e mettono in ambasce spesso e volentieri i locali. Affiora la stanchezza negli uomini di Lucenti, e forse anche un pizzico di sufficienza nell’approcciare la gara: al 16’ i rossoblù ospiti usufruiscono di un calcio di punizione dal vertice di sinistra dell’area del S.Croce, sul punto di battuta si porta il nuovo entrato Buonaccorsi che inventa una traiettoria velenosa che passa attraverso gli uomini in barriera e si insacca rasoterra alla sinistra della porta di Campo che nulla può per intercettare il tiro. Da quel momento si vede solo lo Sporting. Due autentici miracoli in rapida successione di Campo salvano i biancazzurri dal pareggio incombente. La gara di mercoledì con il Marina di Ragusa valida per la coppa Italia, ha evidentemente lasciato scorie oltre che fisiche anche mentali. I locali comunque, soffrendo, resistono alle incursioni degli ospiti. Escono Scudera e poi Leone, stravolto dalla fatica. Le mosse di mister Lucenti, comunque danno nuova spinta ai locali e quando la partita sembrava stancamente per terminare arriva la terza segnatura ad opera del santacrocese doc, Salvatore Lentini: è l’apoteosi! Dopo due minuti dal 3-1 il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi. Fine della storia, tre punti d’oro per far classifica.

IL TABELLINO
Santa Croce-Sporting Priolo 3-1
Marcatori: 7’ Giarrizzo (S), 33’ Leone (S), 16’ st Bonaccorso (P), 47’ Lentini (S)
Santa Croce: Campo, Jatta, Marino (48’ st Burrafato), Gurrieri, Alma, Famà, Di Rosa (44’ st Silva), Giarrizzo (22’ st Hydara), Ravalli, Scudera (39’ st Lentini), Leone (35’ st Sammartino). A disposizione: Licitra, Licata. Allenatore: Lucenti
Priolo: Riito, Liistro, Saraceno (10’ st Bonaccorso), Ammirabile, Bongiorno, Zagami, Montagno (1’ st Zabatino), Kebba, Strano, Giarratana, Garofalo. A disposizione: Lecini, Di Mauro, Calleri, Formisano. Allenatore: Giacalone.
Arbitro: Aquilina di Agrigento
Note. Ammoniti: Jatta, Bongiorno, Giarratana, Garofalo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Basket, grande evento per le Feste: arriva a S.Croce il “Flight Warriors Italy Tour”

Si terrà martedì 19 dicembre a Santa Croce Camerina, presso il palazzetto comunale Santa R…