Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Archiviata in fretta la vittoria esterna in campionato, il Santa Croce ritorna in campo per affrontare la gara di ritorno del secondo turno di Coppa Italia contro il Marina di Ragusa. Si ripartirà dal 2-1 acquisito sul campo del Santa Croce, m, il risultato della gara d’andata lascia tanta incertezza sul passaggio del turno, visto che il Marina di mister Utro sarà determinato a ribaltare le sorti della qualificazione. Il Santa Croce si presenterà all’incontro con tutta la rosa a disposizione, ma mister Lucenti è indeciso se attuare un piccolo turnover per far rifiatare qualche giocatore affaticato. “Siamo proiettati con il pensiero alla gara di Coppa – dice Gaetano Lucenti – Il cammino in questo torneo è uno dei nostri obbiettivi stagionali, ma lo è anche per i nostri avversari. Quindi, anche se abbiamo vinto nella gara d’andata non abbiamo nessun vantaggio per conquistare il passaggio del turno. I giochi, infatti, sono ancora aperti e i nostri avversari hanno un potenziale importante, capace di ribaltare ogni risultato. Per passare il turno dobbiamo fare la gara perfetta, senza commettere errori che potremmo pagare a caro prezzo. Avrò a disposizione tutta la rosa dei giocatori, ma deciderò poco prima la gara chi schierare, perché in molti sono affaticati e sabato pomeriggio abbiamo un’altra importante gara da disputare contro il Motta. Chiunque andrà in campo, comunque, darà il massimo per la causa, ma ripeto contro il Marina bisognerà disputare la gara perfetta”. La gara si giocherà mercoledì pomeriggio alle ore 15.30 allo stadio “Aldo Campo” di Ragusa, dirigerà il signor Luca Naselli della sezione di Catania che sarà collaborato dai signori Monaca e Vasques della sezione di Siracusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, il Kamarina prepara la festa al Mascalucia: “Gara tosta, ma ci crediamo”

Due vittorie consecutive e un orizzonte di classifica incoraggiante: ma sarà il calendario…