Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Santa Croce martoriata dal maltempo. Non è la prima volta, ma si stenta comunque a farci l’abitudine. Il temporale che ha colpito fra mercoledì notte e giovedì mattina la città del Sole – sono caduti 137 mm di pioggia – ha lasciato dietro di sé qualche strascico. I pompieri hanno presidiato per parecchie ore la circonvallazione Costa degli Archi. All’imbocco della rotatoria il manto stradale è divelto e sollevato per la forza devastante dell’acqua. Come in via Fleming: le crepe sull’asfalto sono segnalate con un “triangolo” e un grosso sacco di plastica. Ovunque i mezzi della Protezione Civile. I volontari hanno fatto il possibile per restituire al paese una parvenza di normalità: solo intorno alle 20 la situazione è parzialmente rientrata, con il ripristino del piazzale dell’istituto Falcone-Borsellino. Per tutto il giorno è stato interdetto l’accesso alla rotatoria della SP 85 Santa Croce-Scoglitti: detriti e terra sul manto stradale, a due passi dalla Fonte Paradiso. Acquaplaning sulla Santa Croce-Punta Secca. Scantinati allagati in periferia. Le case isolate sono state raggiunte nel pomeriggio dalla Protezione Civile. Danni limitati nel centro urbano: qualche muro a secco danneggiato, mentre in via Carmine è stata transennata l’area di fronte a un’abitazione. GUARDA LA FOTOGALLERY

IL FIUME DI FANGO A PUNTA BRACCETTO

Fiume di fango a Punta Braccetto from Santa Croce Web on Vimeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Appalti più facili, Santa Croce ha la sua C.U.C.: sancito l’ingresso in Trinakria Sud

Ricordate la C.U.C.? Lo strano acronimo sta per Centrale Unica di Committenza, uno strumen…