Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Finisce 3-0 la partita sulla carta più facile di questo primo scorcio di campionato per il SantaCroce, contro il fanalino di coda Motta Sant’Anastasia. I mottesi, “forti” del loro punticino in classifica, si schierano tutti dietro la linea della palla, praticamente all’interno della loro metà campo, lasciando in avanscoperta solo il n.9 Tosto. Facile intuire lo svolgimento della gara, difficile per gli uomini di Lucenti trovare il pertugio giusto (dovevano perforare un muro di calcestruzzo). Ci prova naturalmente il solito Leone, di nome e di fatto, ma viene fermato nei primi minuti di gara da un “ottimo avversario”: uno dei due guardalinee che, in due occasioni limpide, ha segnalato un fuorigioco inesistente dello stesso n. 11. Peccato, la contesa sarebbe risultata sicuramente più godibile se gli ospiti avessero beccato un gol quasi subito, che li avrebbe portati a scoprirsi e, quindi, a lasciare fare gioco alla squadra più tecnicamente dotata, ovvero i biancazzurri locali. Ad ogni modo, la partita si sblocca al 32’: Scudera trova il varco giusto tra una selva di gambe e, finalmente, sblocca la gara e pure se stesso dal lungo digiuno. La partita però non decolla, il primo tempo, comunque, si chiude con i santacrocesi in vantaggio con il minimo punteggio. Il pubblico sugli spalti non è contento per la tattica rinunciataria degli ospiti che hanno in ogni caso imbrigliato il team biancazzurro e sperano nella ripresa per vedere qualche giocata degna di questo nome.

E siamo al secondo tempo: al 6’ papera del portiere ospite che, in fase di rilancio del pallone, con la sfera in mano, si porta oltre la linea dell’area. Calcio di punizione dal limite per Leone che, con un tiro a giro, sorprende la barriera e pure l’estremo difensore ospite e raddoppia. Da quel momento non c’è più storia (semmai ce ne fosse stata prima). Lucenti inizia a fare le sostituzioni, Fiore per Gurrieri, Hydara per Di Rosa, Lentini per Scudera e Sammartino per Ciccio Leone. E proprio Fiore al 90’ sigla la terza rete. Da segnalare l’assoluta inattività di Campo in questa partita, dovuta alla pochezza degli avversari e alla buona vena del pacchetto difensivo. Comunque, prima della terza segnatura e dell’uscita dal rettangolo di gioco, Leone ha colpito la traversa con un colpo dei suoi, su assist di Scudera. Vi risparmiamo la cronaca spicciola perché tutto sta nel racconto che vi abbiamo proposto.

IL TABELLINO
Santa Croce-Motta Sant’Anastasia 3-0
Marcatori: 32’ Scudera; 7’ st Leone, 45’ st Fiore
Santa Croce: Campo, Jatta, Marino, Gurrieri (8’ st Fiore), Alma, Famà, Di Rosa (23’ st Hydara), Giarrizzo (41’ st Silva), Ravalli, Scudera (33’ st Lentini), Leone (35’ st Sammartino). A disposizione: Licitra, Burrafato. Allenatore: Lucenti
Motta Sant’Anastasia: Sciuto, Guardo, Ensabella (9’ st Montalto), Rugeri (20’ st Grillo), Zumbo, Platania, Cocimano (18’ st Battaglia), Giuffrida, Tosto (39’ st Fazio), Picone (32’ st Patti), Patanè. A disposizione: Palazzo, Vitale. Allenatore: Patti
Arbitro: Gambacurta di Enna
Note. Ammoniti: Jatta, Rugeri, Patanè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Basket, grande evento per le Feste: arriva a S.Croce il “Flight Warriors Italy Tour”

Si terrà martedì 19 dicembre a Santa Croce Camerina, presso il palazzetto comunale Santa R…