Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Pareggio a reti inviolate nel derby fra il New Modica e il Santa Croce, ma tanto rammarico per gli ospiti biancazzurri che si sono visti negare nel primo tempo un rigore sacrosanto e nella ripresa hanno colpito una clamorosa traversa con il solito Ciccio Leone. La gara si è giocata in un desolato “Vincenzo Barone” che nonostante i lavori eseguiti in extremis (terreno di gioco allargato di quasi cinque metri e la chiusura di una parte della tribuna centrale riservata a settore ospiti) non ha ottenuto il via libera da parte della Questura per via della mancata firma di un membro di un componente della commissione pubblici spettacoli. Peccato per lo sport, ma soprattutto per la mancanza di un’adeguata cornice di pubblico che avrebbe fatto da contorno a una bella gara, corretta, giocata a viso aperto da entrambe le formazioni. Il Santa Croce schierato da mister Lucenti conservava lo stesso schema delle ultime uscite con Giarrizzo preferito a Fiore e la coppia d’attacco formata da Scudera e Leone. La cronaca racconta di un Modica più intraprendente nei primi minuti di gioco che al 6’ si rendeva pericoloso con un tiro di Antonio Adamo che era respinto in corner dall’attento Campo. Al 18’ erano ancora i “tigrotti” rossoblù a rendersi pericolosi con un tiro di Galfo che era deviato sul fondo ancora da Campo. Il Santa Croce un po’ sottotono usciva alla distanza nel finale di frazione: una punizione dal limite calciata da Gurrieri era facile preda di Falco. Il portiere locale, invece, si doveva impegnare e non poco al 43’ su un tiro a botta sicura di Leone sul quale rispondeva con i pugni. Al 45’+3 il Santa Croce reclamava un evidente fallo di rigore su Scudera che veniva falciato in area di rigore, ma per l’incerto direttore di gara non c’erano requisiti né per la massima punizione, né per un’eventuale simulazione. Nella ripresa, con il Modica che andava perdendo per infortunio i suoi pezzi migliori, il Santa Croce si faceva sotto e prendeva le redini del gioco. Al 4’ un bel cross di Leone vedeva arrivare in ritardo Di Rosa; al 17’ il forcing degli ospiti metteva pressione ai locali e Falco era costretto a salvare in corner una deviazione di un suo difensore. Al 29’ un bello scambio fra Leone e Di Rosa con il tiro di quest’ultimo che terminava di poco a lato. Al 34’ Fiore imbeccava Leone in area con quest’ultimo che scagliava un tiro che colpiva clamorosamente l’incrocio dei pali alla sinistra di Falco. Il Santa Croce non mollava la presa e al 40’ un colpo di testa Di Rosa destinato in rete era respinto dalle spalle di Peppe Fiore. Dopo tre minuti di recupero il direttore di gara dichiarava la fine delle ostilità che sancivano un pareggio, accolto bene dai padroni di casa e un po’ meno dal Santa Croce che per come si era messa la gara. (fonte updsantacroce.com)  

IL TABELLINO
New Modica-Santa Croce 0-0
New Modica: Falco, Cassibba, Campailla, Blandino, Basile, Buscema (1’ st Paolino), Noukri (45’ st Dick), Adamo A. (28’ Livia), Adamo M. (10’ st Spadaro), Incardona, Galfo (20′ st Pitino). A disp. Carpenzano, Terranova. All.re Franco Rampoccolo
Santa Croce: Campo, Jatta, Burrafato, Gurrieri (42’ st Hydara), Alma, Famà, Di Rosa, Giarrizzo (12’ st Fiore), Ravalli, Scudera (12’ st Sammartino), Leone. A disp.: Licitra, Silva, Lentini,  Licata. All.re Gaetano Lucenti
Arbitro: Grasso di Acireale
Note: Gara giocata a porte chiuse. Ammoniti: Alma, Ravalli e Scudera (SC); Marco Adamo (M).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio a 5, CS Kamarina-Arcobaleno Ispica 0-7. Highlights e interviste VIDEO

Una pesante sconfitta da mandare giù in fretta. Il primo tonfo vero del CS Kamarina in que…