Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

La prima notte bianca di Santa Croce Camerina è andata in archivio. Una serata condita da quello che i santacrocesi sanno fare meglio: cucinare, accogliere, divertirsi. Si chiamava “Not(t)e di sapori kamarinensi” e il perché è presto detto: da via Roma a piazza Vittorio Emanuele, passando per via Matteotti e piazza Celestri, il filo conduttore è stata la gastronomia: cannoli, mustata, la lieta novità della pizza fritta, ma anche frittelle, pane cunzatu, ricotta calda e ogni tipo di specialità. Ma anche qualche esempio di cucina “alternativa” con i ragazzi dell’istituto alberghiero “Galileo Ferraris”. Per “rapire” i sensi di una comunità che è tornata, finalmente, a popolare le vie del paese. Ma non è stato solo cibo: il Risveglio Bandistico Kamarinense ha dato il via alle celebrazioni “musicali”, che si sono poi susseguite in ogni angolo del centro storico. Via Caucana ha ospitato il primo talent show “Una città per cantare”. Mentre piazza Vittorio Emanuele, prima di diventare il teatro del karaoke, è stato il palcoscenico degli Arethusa Sax Quartet e della scuola di ballo “Come Dancing”, che ha presentato un mini-saggio molto apprezzato dalla folla. Grande chiusura in piazza Unità d’Italia con i Chocabeck Power Trio. I bambini hanno avuto modo di passare qualche ora spensierata nel parco giochi gonfiabile allestito nella piazza centrale. TUTTO IL MEGLIO DELLA SERATA NEL NOSTRO VIDEO SPECIALE (fotogallery a cura di Lino Scillieri)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Scuola verde e solidale: due alberi di carrubo e una stele per i donatori Avis

In occasione della festa dell’albero, il 21 novembre, presso Piazza degli Studi a Sa…