Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Centoventi Fiat 500 hanno fatto da cornice alla settima edizione del Raduno del Barocco Ibleo promosso da Fiat 500 Club Italia in collaborazione con il Comune di Ragusa e precisamente con l’assessorato allo Sport, retto dal vice sindaco Massimo Iannucci. Centoventi Fiat 500, una addirittura degli anni sessanta, in rappresentanza di 11 club, hanno popolato domenica di prima mattina il quartiere barocco di Ibla, tra piazza Pola e piazza Duomo. Gli ospiti, provenienti dalle province di Catania, Agrigento, Enna, Caltanissetta, Siracusa ed ovviamente Ragusa, sono stati accolti dal delegato provinciale Andrea Occhipinti che ha messo loro una guida a disposizione  per visitare le bellezze di Ibla. Ma la visita ha contemplato anche una puntatina al Castello di Donnafugata dopo ovviamente l’escursione a Punta Secca per la Casa di Montalbano. Al Castello di Donnafugata la visita è stata effettuata da più di 180 persone. Una bella giornata tra sport e cultura per gli appassionati delle Fiat 500. “Sono estremamente felice – dice Andrea Occhipinti – per la buona riuscita della manifestazione. Ancora una volta le nostre bellezze sono state apprezzate dai partecipanti la manifestazione. Come sempre il mio ringraziamento va all’Amministrazione Comunale di Ragusa per il sostegno dato anche in termini di rilascio delle autorizzazioni. Ormai quella di ottobre è una manifestazione che cammina da sola e che riproporremo anche il prossimo anno. Ovviamente un ringraziamento agli sponsor ed al personale del Fiat 500 Club Italia. Un grazie anche al Comune di Santa Croce per la visita a Punta Secca”. Agli ospiti l’organizzazione ha donato una penna ed un piatto decorato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Scuola verde e solidale: due alberi di carrubo e una stele per i donatori Avis

In occasione della festa dell’albero, il 21 novembre, presso Piazza degli Studi a Sa…