Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Il sindaco “più amato degli ultimi trent’anni” – com’è stato definito in modo provocatorio da Rosario Pluchino e dai suoi compagni d’avventura – ha risposto su Facebook alle quattro domande poste dal circolo #chiamasantacroce, l’unica forza politica d’opposizione (ed extraconsiliare) che nelle ultime settimane continua a pungolare pubblicamente la sua Amministrazione. Risposte a tema, e non a tono, perché, come spiega Barone, “ritengo che debba essere messo da parte ogni cenno di polemica o ironia, che relegherei in altre sedi meno impegnative, qui si tratta di domande poste a una figura istituzionale e non al cittadino Giovanni Barone, quindi le risposte saranno date con il giusto e doveroso tenore”.

Barone è stato interpellato sui bagni pubblici: “I bagni pubblici vicino alle poste sono stati più volte vandalizzati nelle scorse settimane, è pure stata rubata una motopompa. Saranno presto ripristinati ed è in progetto in sistema di custodia. I bagni di via Renzi li ho trovati in condizioni grottesche, totalmente abbandonati e lerci all’inverosimile. Ho disposto la pulizia e sanificazione nonché la chiusura del settore ovest che ha subito i maggiori danni alle strutture, lasciando aperti tre bagni in condizioni sufficienti di funzionalità. Sui bagni di Punta Secca (ingresso) ne abbiamo disposto l’allaccio alla energia elettrica e la sistemazione strutturale”. Il sindaco è stato stimolato anche riguardo all’affitto – esoso – della sede prima destinata ai vigili del fuoco volontari: “In questo momento posso dire che sono in corso interlocuzioni formali con il Comando Provinciale del Vigili del Fuoco e tra questi e il Ministero. Prossimamente, ottenute le risposte attese, farò un apposito comunicato in merito”.

Su Cannitello, invece, spiega che “il vicesindaco Giavatto ha diversi progetti di riqualificazione tra i quali l’oasi di Cannitello, fonte Paradiso, Mezzagnone, Pirrera. Il tutto è collegato all’iter già incardinato per la variante del PRG che una volta effettuata consentirà la progettazione utile a captare fondi”. Infine una risposta sul tema sicurezza: “Stiamo studiando e approfondendo le modifiche al patto per la sicurezza e alla convenzione collegata da proporre alla Prefettura, fermo restando che se riusciamo solo a modificare la convenzione accorciamo i tempi. İl patto tuttavia necessita di una modifica. Prossimamente porteremo in Giunta un atto che preventivamente interviene sulle politiche di integrazione che vanno previste nel patto stesso. Le telecamere stanno per essere del tutto “riabilitate”. Comunque speriamo a breve di concretizzare anche questo punto del programma. Dopo decenni di stallo, ancora qualche mese di attesa”.

Un Commento

  1. Guglielmo Mandara'

    19 ottobre 2017 a 11:26

    PAROLE SANTE DAL PRESIDENTE CHIAMASANTACROCE E SICURAMENTE INAPELLABBILE,COME FACEVA,E DICEVA LUI QUANDO ERA IN POLITICA.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Frasca: “Tre beni confiscati alla mafia nel patrimonio immobiliare del Comune”

Il Comune di Santa Croce Camerina ha dichiarato la propria disponibilità all’acquisizione …