Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Impatto brusco per i giovani della Vigor, che nella prima giornata del campionato di Promozione, cedono per 104-41 sul campo dell’Aretusa. La differenza tecnica e fisica è visibile fin dalle battute iniziali. La squadra di Marletta, fino all’anno scorso protagonista in C Silver, è più attrezzata ed omogenea: Bonaiuti parte a mille e mette da subito il punto esclamativo sul match. Coach Di Stefano, nonostante le proporzioni della sconfitta, dà spazio a tutti gli elementi del roster: “Sappiamo che non sarà un anno facile – spiega al termine della gara il coach santacrocese – ma quando si fanno delle scelte bisogna accettarne le conseguenze. Per questa nuova esperienza, abbiamo messo in campo un gruppo giovanissimo con la presenza dei migliori nati nel 2003. Si vuole ricostruire un ciclo, come è giusto che sia. Quindi bisogna allenarsi e non piangersi addosso quando arrivano o arriveranno risultati pesanti come quello di Siracusa”. Sotto certi aspetti la gara ha dato qualche segnale incoraggiante a Di Stefano, anche se bisogna ridurre le incertezze e il numero delle palle perse. Sotto il profilo difensivo, invece, rischia di diventare un problema atavico la differenza di fisicità rispetto agli avversari. L’assenza di Paolo Di Stefano ha influito nella metà campo offensiva e ha privato la Vigor di uno dei suoi migliori realizzatori. La squadra tornerà in campo sabato prossimo, alle 19, nel primo derby stagionale contro la Pegaso Ragusa. Questa volta fra le mura amiche.

PUNTEGGIO FINALE: Pol. Aretusa-Pol. Vigor 104-41

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Calcio, 2ª Categoria: Occhipinti e Vespertino, l’Atletico vince senza strafare

L’Atletico è brillante solo a tratti, ma basta un gol per tempo per aver ragione della Leo…