Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

A due giorni dall’elezione di Nello Musumeci, scatta il primo arresto all’Ars: si tratta di Cateno De Luca, eletto nel Messinese con oltre 5mila voti di preferenza. L’accusa nei confronti del neo-deputato dell’Udc, che già nel 2011 aveva conosciuto le manette, è di evasione fiscale. Il politico si trova adesso ai domiciliari. Secondo il Gip di Messina, assieme agli altri indagati, De Luca avrebbe organizzato un sistema di false fatture per evadere le tasse. Abbandonando la giudiziaria e tornando alla politica, va detto che il neo governatore Musumeci potrà contare su una maggioranza di 36 deputati su 70 all’Ars. Almeno in questa prima fase non sarà necessario l’aiuto dei cosiddetti “responsabili”. Tutti gli eletti ragusani, intanto, hanno ringraziato i cittadini.

GIORGIO ASSENZA (DIVENTERA’ BELLISSIMA) – A partire da Giorgio Assenza, che ha ricevuto 6881 preferenze: “Ringrazio gli elettori per la fiducia che hanno riposto in me – ha commentato Assenza – posso assicurare ciascuno che il mio impegno per la provincia di Ragusa, che ho cercato di profondere in questi cinque anni da deputato dell’opposizione, sarà ora ancor maggiore, quale deputato di maggioranza, al fianco di un presidente come Nello Musumeci, che potrà dare una svolta alle sorti della Sicilia. Ringrazio i movimenti che mi hanno sostenuto: Insieme, Movimento Civico Ibleo, Spazio Aperto e tanti amici che mi hanno appoggiato a livello personale”. Assenza ha poi commentato il successo di Nello Musumeci, eletto presidente della Regione siciliana. “I prossimi cinque anni – ha detto Assenza – ci vedranno impegnati per cercare di far ripartire la Sicilia, frenata da cinque anni del governo Crocetta e da anni di governi non certo esaltanti, sia di centrodestra che di centrosinistra. Abbiamo arginato il voto di protesta rivolto al movimento 5 Stelle: il voto a Nello Musumeci è invece un voto di speranza, la speranza di far ripartire la Sicilia. Sono sicuro che Musumeci formerà una squadra di governo di altissimo livello e che non si farà condizionare da pressioni indebite che da sempre hanno penalizzato la Sicilia. Mi auguro che ‘Diventerà Bellissima’ diventi un vero e proprio movimento regionale, strutturato su base territoriale, che faccia da catalizzatore di tutte le migliori esperienze civiche della Sicilia e che contribuisca fortemente al rinnovo della classe dirigente”.

ORAZIO RAGUSA (FORZA ITALIA) – “Per me è un momento di grande soddisfazione, uno straordinario successo personale da condividere con la mia famiglia, i miei collaboratori, i miei amici e i miei sostenitori. La quarta riconferma personale, tra l’altro in un partito in cui milito da neofita, Forza Italia, la dice parecchio sull’affetto che il mio elettorato nutre nei miei confronti. Voglio altresì chiarire che rappresenterò le esigenze di chi non mi ha sostenuto”. Lo dice l’on. Orazio Ragusa dopo l’elezione per il quarto mandato all’Assemblea regionale siciliana con oltre 5300 preferenze. “Tra tutte – sottolinea l’on. Ragusa – è stata l’elezione più complessa, difficile e articolata. Ma adesso non ci sono più alibi. Adesso bisognerà fare il possibile per rilanciare le caratteristiche di questo territorio. Abbiamo lasciato in sospeso numerosi progetti che ora dobbiamo riprendere e fare ripartire con il sostegno del neoeletto governatore Nello Musumeci. L’obiettivo è quello di fare squadra con gli altri deputati regionali eletti dell’area iblea ma anche con le istituzioni locali perché si possa porre sempre di più la questione Ragusa a Palermo ma anche a Roma. La nostra provincia vuole tornare a contare così come accadeva un tempo”.

STEFANIA CAMPO (MOVIMENTO 5 STELLE) – “Ovviamente la soddisfazione è tanta – commenta la neo deputata regionale, che ha ricevuto 6214 voti di preferenza – ma allo stesso tempo non posso che essere soddisfatta solo in parte ​visto il mancato successo a fianco del nostro candidato presidente, Giancarlo Cancelleri. Ci aspetta, comunque, insieme a lui, un impegno altrettanto importante, che sarà quello di riuscire, dall’opposizione, a realizzare quanti più punti del nostro programma politico e quello di monitorare con estrema attenzione ogni atto ed ogni comportamento di questo nuovo governo regionale, che, ribadiamo, si presenta soltanto come un’ammucchiata di partiti e di gruppi di interesse, incollati fra loro, con l’unico scopo di accaparrarsi una poltrona e tenere sotto scacco la nostra isola per altri cinque anni. Altro obiettivo, più locale ma chiaramente non meno essenziale, sarà certamente quello di contribuire fattivamente, a fianco dei meetup iblei, affinché il successo elettorale ottenuto dal Movimento 5 Stelle in tutta la nostra provincia ed anche nella città di Ragusa, possa servire ad una nuova affermazione alle elezioni nazionali e alle amministrative della prossima primavera. Per quanto riguarda invece il mio risultato, non posso che ringraziare davvero tutti coloro che si sono attivati spontaneamente accanto a me, contribuendo con energia ed entusiasmo a questa importante affermazione politica: donne e uomini di ogni età ed estrazione sociale che mi hanno fatto sentire tutto il proprio affetto ed appoggio. Sarò la portavoce di tutti e resterò, in piena sintonia con i valori del Movimento, cittadina tra i cittadini, convinta che solo con l’ascolto costante si possa riuscire a portare avanti le istanze di tutti”.

NELLO DIPASQUALE (PARTITO DEMOCRATICO) – “Grazie a tutti, per il sostegno e l’affetto personale ricevuto. Non dimentico nessuno dei volti che ho incontrato in campagna elettorale, lo ritengo un patrimonio personale di amicizia che va oltre la politica – ha spiegato l’ex sindaco di Ragusa, premiato con oltre 5900 preferenze – Ovviamente ringrazio tutto il personale politico che mi è stato accanto, con cui affronteremo le sfide future con rinnovata forza e determinazione. Il mio obiettivo è stato sempre quello di portare un valore aggiunto alla città di Ragusa e a tutta la provincia iblea – ha dichiarato Dipasquale -. Ho lavorato in questi anni e i cittadini l’hanno compreso e mi hanno riconfermato. Sarò naturalmente, come sempre, a disposizione di tutti per rilanciare il nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Frasca: “Tre beni confiscati alla mafia nel patrimonio immobiliare del Comune”

Il Comune di Santa Croce Camerina ha dichiarato la propria disponibilità all’acquisizione …