Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Anche Santa Croce Camerina ha dato spazio, giovedì sera, all’ultima raccolta poetica bilingue di Domenico Pisana “Odi alle dodici terre. Il vento, a corde, dagli Iblei”, che è stata al centro di un incontro svoltosi presso la locale Biblioteca “Giovanni Verga”. Erano presenti all’incontro le massime rappresentanze della città: il sindaco Giovanni Barone, che ha introdotto la serata, il presidente del Consiglio comunale, Piero Mandarà, la consigliera comunale Silvana Candiano, l’assessore Filippo Frasca e l’editore Armando Siciliano.

“Ho avuto modo di illustrare al pubblico – ha affermato Domenico Pisana – il senso della mia opera, attraverso un bella conversazione con la poetessa Antonella Galuppi, che ha letto insieme a me le mie cinque Odi dedicate a Santa Croce Camerina: “Camarina”, “Ed ora a questi scavi ricongiungo”, “Al tuo mare”, “A Giuseppe Micciché”, “Sei una terra che attraverso con il cuore” . “Pisana – ha sottolineato Antonella Galuppi – esalta con le sue odi una terra plurale, composita; dedicando le sue poesie anche alla città di Santa Croce Camerina ci ha dato la possibilità di apprezzare ancor di più la nostra storia, i nostri luoghi e i sui scavi archeologici che con ricchezza di immagini disegnano e trasmettono la bellezza non solo della nostra città ma di tutte le dodici terre degli Iblei” . Ha concluso la serata l’editore messinese Armando Siciliano, che sta portando l’opera di Domenico Pisana non solo nei comuni ragusani ma anche al di là dei confini strettamente geografici degli Iblei. (radiortm.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

A Natale vi conciamo per le Feste! Programma quasi pronto, le anticipazioni

Si parte con la sfilata degli elfi e dei Babbi Natale questo pomeriggio, alle 17, per le v…