Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

Alla fine i tre punti più sofferti della stagione del Santa Croce sono serviti per recuperare strada sulla capolista Marina di Ragusa, uscita sconfitta dal match contro il Floridia e adesso a +6 sui biancazzurri. Mister Gaetano Lucenti, così come dichiarato a fine gara, prende per buono il risultato sul campo, difendendo a spada tratta la sua squadra che da un mese a questa parte sta sacrificandosi per le tante assenze. Una situazione che sta diventando paradossale e che sta costringendo il trainer biancazzurro a inventare formazioni inedite per contrastare gli avversari di turno. Ad aiutare mister Lucenti comunque c’è la panchina e sabato scorso la rete della vittoria è arrivata proprio da un’intuizione del mister che ha deciso di inserire Lentini, il quale è poi risultato il match winner della gara. Buone anche le prestazioni di Silva e Fiore, così come quelle del giovane Enrico Marino e del solito Ciccio Leone. I nuovi Greco e Domicoli, nonostante la carenza di condizione, hanno stretto i denti, risultando anche loro determinanti alla vittoria finale. “La gara di sabato scorso ha messo in luce quelle che possono essere le insidie di questo campionato – dice il dg Claudio Agnello – sia che si parli di nostri demeriti e sia che si parli dei meriti dell’avversario di turno, indipendentemente dalla posizione in classifica che occupa. Questo testimonia come ogni gara abbia una storia a sé e che l’interpretazione di una gara è sempre diversa rispetto ad un’altra. Sabato la squadra ha vinto meritatamente nonostante le difficoltà e gli errori, dimostrando di saper soffrire e di crederci fino alla fine senza mai tirarsi indietro o scoraggiarsi. Merito di un gruppo compatto che segue bene il lavoro dell’allenatore, un gruppo migliorato molto in termini di carattere e affiatamento rispetto all’inizio della stagione che, specie nei momenti di difficoltà, non si disunisce ma si sforza ad adattarsi alle esigenze e alle circostanze del momento, anche quando cala il bel gioco e lo spettacolo. Ad oggi – continua Agnello – siamo stati bravi a sopperire alla mancata disposizione dell’intero organico che specie negli ultimi tempi ci ha visti privi di numerose pedine. Dopo una buona fetta di campionato trascorso non possiamo che essere soddisfatti del bottino conquistato fino ad ora e della buona posizione in classifica. Ci auguriamo che presto l’allenatore possa disporre di quasi tutta la rosa agevolando il lavoro e affrontando gli impegni con più forza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

Real Boys, sfilano al Kennedy i baby-calciatori di 6 e 7 anni: lo sport è festa

Nel giorno della festa dell’Immacolata, allo stadio comunale di Santa Croce la Madonna è s…