Elettronica, Elettrodomestici, PC, Telefonia, Smartphone | Video Più Shop

E’ sbarcato a Ragusa il primo intervento di artroplastica alla mano. Merito di Marcello Stamilla, chirurgo di Santa Croce Camerina, che alla Clinica del Mediterraneo di Ragusa si è preso cura di una paziente di 50 anni. Si tratta di un’operazione innovativa, che risolve in maniera definitiva la rizoartrosi o artrosi trapezio-metacarpale, una fra le patologie più diffuse a livello della mano. La rizoartrosi è più frequente nelle donne e colpisce l’articolazione alla base del pollice. Si aggrava con il passare dell’età, specialmente dopo i 40 anni. Quando è in stato più avanzato, genera dolori frequenti e costanti, limitando la mobilizzazione del pollice e – come ha spiegato Stamilla a “La Sicilia” – “causa una diminuzione della forza. I pazienti riferiscono dolore e fatica al compimento di semplici azioni quotidiane, come aprire barattoli o girare la serratura con una chiave. Per i casi gravi la chirurgia è risolutiva. Oggi procede con degli impianti protesici che in Italia non sono ancora molto noti. A 45 giorni dall’intervento, il paziente potrà usare il pollice senza sforzi”. Marcello Stamilla si è formato a Montpellier, al fianco di Jacque Teissier, considerato fra uno dei migliori chirurghi al mondo. Stamilla è uno dei pochi ad eseguire la tecnica di Latarjet artroscopica a livello della spalla. E’ anche autore di una serie di pubblicazioni scientifiche in settori quali Ortopedia e Traumatologia.

Un Commento

  1. emanuele mandarà

    13 gennaio 2018 a 09:32

    complimenti anche s.croce ha dei talenti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche

“Via gli spacciatori, torni il parco giochi”: il futuro dell’area verde di via Fidone

Prima la messa in sicurezza dell’intero parco, poi la riqualificazione di quella che potre…