2184x268micieli
onoranzescillieri
biancadinavarra
attualmobili1350

Calcio a 5, C1: il Kamarina si suicida, ko con l’ultima. Salone: “Tutti in discussione”

0 232

Quarta sconfitta consecutiva, la nona stagionale: il CS Kamarina è in crisi. Il k.o. rimediato fra le mura amiche con la Peloritana, ultima in classifica, è il punto più basso della stagione. La squadra ragiona poco, vive di iniziative individuali (ma l’unico a salvarsi davvero è Alessandrà) e butta alle ortiche un vantaggio che solo nella ripresa, complice una scossa d’orgoglio, era riuscito ad agguantare. La Peloritana, con una partita onesta, porta via i tre punti.

La squadra di Peppe Marino parte benino e al 5’ è già avanti grazie ad Alessandra: stop a seguire e conclusione volante sotto l’incrocio. La gara pare in amministrazione controllata, ma sulla prima incertezza Diquattro capitola: Magazzù lo salta e infila in rete. Antonuccio sfiora il clamoroso sorpasso con un tiro da metà campo che accarezza il palo. La squadra di casa fatica ad allestire una reazione. La manovra è sterile e prevedibile. Al 22’ il Kamarina è pure sfortunato: la botta di Alessandrà su punizione è respinta da Drago. Al 29’, su azione di ripartenza, la Peloritana va sul 2-1: ancora Magazzù. Prima dell’intervallo Trovato impegna il portiere ospite dalla distanza.

In avvio di ripresa il CS parte all’assalto, ma il forcing è frutto più dell’affanno che della logica. D’Arrigo si difende come può fino al 10’, quando Alessandrà insacca un missile sotto la traversa: 2-2 e tutto da rifare. La gara s’innervosisce e gli arbitri non riescono più a domarla. Gulino finisce sotto la doccia per un fallaccio ai danni di D’Urso, graziato poco prima per un intervento simile a metà campo. Passa un minuto ed ecco la frittata: palla inerme in mezzo all’area, Zisa tocca alle spalle del suo portiere e ridà il vantaggio agli ospiti. Alessandrà impatta sul 3-3 sotto l’incrocio, poi Buzzone firma il primo vantaggio locale con tocco sotto porta su assist di Taccia (uno dei migliori per abnegazione). La Peloritana si affida al portiere attaccante e i frutti arrivano: pareggio di Colavita al 29’. In pieno recupero la debacle è completa: Diquattro respinge corto e Colavita manda il CS all’inferno.

Dopo il match parole dure del presidente Salone: “Dopo le feste di Natale ci siamo dati qualche partita di tempo, non di più, per smuovere la classifica. Finora abbiamo fallito. Non posso accettare l’approccio avuto oggi dalla squadra. Sono tutti sotto esame, mister compreso. La fiducia è a termine”.

IL TABELLINO
CS Kamarina-Sport Club Peloritana 4-5 (p.t. 1-2)
Marcatori: 5’ Alessandrà (K), 7’, 29’ Magazzù (P); 10’ st Alessandrà (K), 21’ aut. Zisa (K), 22’ Alessandrà (K), 27′ Buzzone (K), 29’, 31’ Colavita (P)
CS Kamarina: Diquattro, Burrazzese, Trovato, Alessandrà, Mandarà, Buzzone, Drago, Gulino, Zisa, Calogero, Taccia. Allenatore: Marino
Sport Club Peloritana: D’Arrigo, Parisi, Alessandro, D’Urso, Caragliano, Magazzù, Colavita, Antonuccio, Currò, Nicolosi. Allenatore: D’Urso

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.