biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Barman ragusano muore a Saint Barth: ha lavorato in uno chalet di P.Secca

Incidente in scooter per il 37enne che lavorava nelle Antille Olandesi

0 1.672

Un barman ragusano di 37 anni, Fabio Cappello, è andato incontro a un tragico destino durante il suo soggiorno a Saint Barth, nell’arcipelago della Antille Olandesi, dove lavorava dal novembre scorso: l’uomo, stando alle cronache del luogo, è morto in seguito a un incidente con lo scooter. La scorsa estate Fabio aveva lavorato presso uno chalet di Punta Secca, a due passi dalla casa del commissario Montalbano, e, in passato, in altri locali della fascia costiera. Gli amici ed ex colleghi lo ricordano con affetto e cercano di smaltire in queste ore la rabbia per un accadimento inatteso e insopportabile.

“Nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle 2:45, un uomo ha perso la vita in una strada nel distretto di Public – si legge sul Le Journale di Saint-Barth -. Stava guidando uno scooter quando ha visibilmente perso il controllo del suo veicolo. Nonostante indossasse il casco, l’uomo è morto poco dopo essere arrivato all’ospedale Saint-Barthélemy. L’incidente è avvenuto senza testimoni. Sono stati prelevati campioni di sangue, la gendarmeria sta aspettando i risultati. 37 anni, era un cittadino italiano, un impiegato del ristorante Isoletta. La sua famiglia che viveva in Italia è stata avvisata immediatamente”. L’ultimo post su Facebook di Fabio risale al 25 dicembre scorso, quando dall’isola – un paradiso terrestre che sorge nel mar dei Caraibi – inviava ai suoi contatti l’augurio di Buon Natale.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.