biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Garante dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza: aperte le candidature

Pubblicato l'avviso sul sito del Comune: rimarrà in carica cinque anni

0 770

E’ stato pubblicato l’avviso pubblico per la selezione dell’Autorità Garante dei diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza (Ga. D.I.A.). “Il Garante – dichiara il presidente del Consiglio con delega alle Politiche sociali, Piero Mandarà – è nominato dal Sindaco con proprio provvedimento e viene individuato, mediante selezione pubblica, fra le persone di comprovata competenza e professionalità nel settore della tutela dei diritti del minore e dell’infanzia, della prevenzione del disagio sociale e della devianza minorile o che abbiano ricoperto incarichi istituzionali e sociali di particolare importanza negli stessi settori. Riteniamo fondamentale istituire una figura capace di seguire i bambini e gli adolescenti, di vigilare sulle attività che riguardano il mondo dell’infanzia, anche in vista della progettualità che stiamo portando avanti, e di darci gli input necessari per seguire la giusta direzione in un settore così delicato”.

I requisiti richiesti sono la laurea in Giurisprudenza, Lettere, Pedagogia, Psicologia, Sociologia e Scienze del Servizio Sociale, ai sensi della normativa vigente, oltre a particolari e documentate competenze in materia minorile. Il Garante resta in carica per cinque anni. Per tutta la durata dell’incarico il Garante non può essere amministratore o dipendente del Comune di Santa Croce né di Enti pubblici o privati ad esso riconducibili; ricoprire altri uffici pubblici di qualsiasi natura (parlamentare regionale e nazionale, consigliere ed assessore, giudice onorario presso i Tribunali per i Minorenni, Direttore generale, sanitario e amministrativo delle Asp e delle Aziende ospedaliere); rivestire cariche elettive o incarichi elettivi in associazioni e/o partiti politici e altri enti che hanno sede o che svolgono attività sul territorio comunale. Il Garante può essere revocato per gravi o ripetute violazioni di legge o per accertata inefficienza.

Gli interessati possono presentare la propria candidatura mediante istanza in carta semplice da indirizzare al Sindaco del Comune di Santa Croce Camerina, corredando la stessa di copia del documento di riconoscimento valido e di curriculum vitae. La domanda va presentata entro il 26 febbraio 2018 in busta chiusa, indicando sulla busta la dicitura “Selezione Garante dei diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza”. Le domande possono essere presentate all’Ufficio Protocollo dell’Ente – o spedite per posta (in questo caso fa fede il timbro postale dell’ufficio accettante). L’incarico è gratuito e senza alcun rimborso spese.

Questi, in sintesi, i compiti del Garante: vigila sull’applicazione, nel territorio comunale, della Convenzione ONU sui diritti del fanciullo, sui fenomeni di esclusione sociale, di discriminazione dei bambini e degli adolescenti, per motivi di sesso, di appartenenza etnica e/o religiosa; sui fenomeni dei minori scomparsi, della presenza sul territorio di minori stranieri non accompagnati dei minori abbandonati non segnalati ai servizi sociali e alla magistratura minorile; sui fenomeni dell’evasione e dell’elusione dell’obbligo scolastico e del lavoro minorile; sul trattamento dei minori in tutti gli ambienti esterni alla famiglia; promuove iniziative per la tutela del diritto dei bambini all’integrità fisica, in particolare per la prevenzione e la protezione dei rischi di espianto di organi, di mutilazione genitale femminile, di abuso sessuale e di sfruttamento pornografico; iniziative a favore dei minori affetti da malattie di rilevante impatto sociale sotto il profilo della prevenzione, della diagnosi precoce, dei trattamenti terapeutici, della riabilitazione; la cultura e la pratica dell’affidamento familiare;la realizzazione di servizi d’informazione destinati all’infanzia e all’adolescenza;la nascita di tutori volontari; segnala alle competenti amministrazioni pubbliche, fattori di rischio o di danno derivanti ai minori a causa di situazioni carenti o inadeguate dal punto di vista sociale, ambientale o igienico-sanitario, relativa all’abitazione o al quartiere; alla magistratura i casi di conflitto di interesse tra minori e chi esercita la potestà genitoriale con particolare riferimento ai casi di rischio per l’incolumità fisica; riceve segnalazioni relative ai casi di supposta violazione dei diritti dei minori; avvia, sentita l’Amministrazione comunale, le attività necessarie alla sottoscrizione di protocolli d’intesa, di accordi per la costituzione di reti tra pubblico, privato sociale e cittadini utili a migliorare le condizioni dell’infanzia e dell’adolescenza. Per maggiori informazioni e/o chiarimenti si può contattare il Comune di Santa Croce tramite l’ufficio Servizi Sociali sito in Piazza degli Studi.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.