2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Calcio, il Santa Croce non molla la presa. Servono Leone e Jatta per il 2° posto

La squadra ha continuato ad allenarsi durante la pausa. In campo il 7 aprile

0 339

Il passo falso compiuto contro la Rinascita Netina non ha scalfito il morale del Santa Croce, anzi lo ha ricompattato ancora di più verso la conquista della seconda posizione in classifica. La squadra di Lucenti, così, non si è risparmiata per niente e nella prima settimana di sosta (il campionato riprenderà il 7 aprile contro lo Sporting Eubea) si è allenata con costanza per evitare di non pendere la condizione atletica. Il trainer biancazzurro, inoltre, spera in questi venti giorni di riposo di recuperare gli infortunati Leone e Jatta, così da avere l’intera rosa a disposizione alla ripresa del campionato.

L’obiettivo sarà quello di vincere le ultime tre gare per mantenere il punto di vantaggio sul Misterbianco che si è avvicinato sensibilmente dopo il pareggio di Noto. “A Noto ci siamo giocati il jolly – dice mister Gaetano Lucenti – ma bisogna dire che con il punto conquistato in campo ci siamo garantiti matematicamente la disputa dei playoff. Sarà forse un contentino dopo la delusione del risultato ottenuto, ma riflettendoci è la conquista di uno degli obiettivi stagionali preventivati ad inizio torneo. Naturalmente, adesso, il traguardo più importante rimane la conquista del secondo posto in classifica e posso garantire a tutti che la squadra è viva e non è per nulla rassegnata. I miei ragazzi vogliono fortemente ottenere la migliore posizione nella griglia dei playoff e nonostante le mille difficoltà tenteranno di vincere le ultime tre gare di campionato. L’importante sarà recuperare gli infortunati, poi sarà il campo a dare le sentenze”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.