2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Triathlon, che figuraccia: auto provoca incidente in corsa, la gara è sospesa

I giudici sospendono la gara: "Colpa degli automobilisti incivili"

0 4.766

La seconda edizione del TrinacriaHalf Triathlon, la gara per ironman che doveva svolgersi questa mattina a Punta Secca, è stata sospesa dai giudici durante la frazione di ciclismo. Stando alle prime ricostruzioni, un’auto avrebbe investito un ciclista nei pressi dello svincolo per Punta Braccetto: l’uomo è finito al suolo procurandosi escoriazioni e una sospetta frattura alla clavicola. A quel punto la giuria ha deciso di interrompere la competizione e cancellare l’ultima frazione, quella dedicata alla corsa.

Il TrinacriaHalf, che per il secondo anno consecutivo aveva scelto la location di Montalbano, ne esce fortemente ridimensionato sotto il profilo organizzativo e logistico. Com’è possibile, durante una competizione del genere, non interdire completamente il traffico veicolare lungo il percorso della gara? In queste ore, sui social, si cerca di individuare i responsabili. L’organizzazione, gestita dalla Multisport di Catania, ha diffuso una nota su Facebook: “Cari Amici, Ci dispiace ma la gara è stata sospesa per motivi non dipendenti dalla nostra volontà. Per colpa dell’inciviltà di alcuni automobilisti che hanno invaso il percorso gara non rispettando la chiusura del traffico, i giudici hanno reputato necessario sospendere la gara. Sappiamo bene quanti sacrifici avete fatto per essere presenti qui al Trinacria e non possiamo non esprimere la nostra delusione per l’accaduto e per il disagio arrecato a tutti voi. La nostra amarezza è grande. Speriamo sinceramente nella vostra comprensione e nel vostro sostegno”.

La gara aveva preso il via alle 8, con la frazione a nuoto nello specchio di mare antistante la casa del Commissario Montalbano. Al termine dei 2 km di traversata, i triatleti si sono presentati al cambio – situato quest’anno al belvedere Capo Scalambri – per inforcare le bici e percorrere i 90 km previsti dal percorso. Ma quando il battistrada stava per transitare dal traguardo, i giudici hanno deciso di sospendere tutto. Annullare una competizione internazionale di questo calibro (con circa 300 partecipanti da ogni parte del mondo) per mancanza di sicurezza lungo il tragitto è certamente una macchia difficile da cancellare.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.