biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Una lapide per il capitano Serra sulla S.Croce-P.Secca: cerimonia il 19 maggio

Il militare sacrificò la propria vita combattendo contro le truppe americane nel '43

0 653

Cerimonia di scopertura della lapide in memoria del Capitano Vincenzo Maria Giuseppe Serra (Medaglia d’Argento al Valor Militare “alla memoria”) e dei soldati del 383° Battaglione Costiero comandato dal valoroso Tenente Colonnello Francesco Milazzo (Medaglia d’Argento al Valor Militare), il prossimo 19 maggio, alle ore 11.00, a Santa Croce Camerina, presso Villa Comitini, sulla strada comunale Santa Croce Camerina-Punta Secca (ex SP. 35).

Un nuovo luogo della memoria, che si aggiunge al Caposaldo di Case Camemi e al Posto di Blocco 452, sarà istituito in provincia di Ragusa, grazie al lavoro di ricerca e collaborazione svolto dalle Associazioni SiciliAntica, sede di Roccapalumba, località di origine del Capitano Serra, e dall’Associazione culturale Lamba Doria – sezione provinciale di Ragusa. Due Associazioni, due paesi uniti nel ricordo di un eroe, con un unico obiettivo: dare onore al Capitano Serra e ai tanti militari italiani che il 10 luglio 1943 sacrificarono la propria vita nella battaglia contro le truppe U.S.A., tra il Caposaldo di Villa Comitini e il vicino posto di Blocco 451.

Alla presenza delle autorità civili e militari, delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e dei discendenti dei valorosi soldati che combatterono per la difesa della Patria, saranno ricordati gli eventi di quei tragici giorni. Lo storico ed esperto delle due guerre mondiali, Generale Mario Piraino, farà una sintesi dell’ultimo conflitto ed in particolare si soffermerà sulla storia dello sbarco alleato. La cerimonia prevede l’intervento delle autorità presenti per i saluti istituzionali a cui seguiranno gli interventi del presidente dell’Associazione SiciliaAntica, Giuseppe Sanzone, e del referente dell’Associazione Lamba Doria di Santa Croce Camerina, avv. Gaetano Pernice. A seguire la prof.ssa Miriam Cerami, presidente del coordinamento provinciale di Palermo – SiciliAntica, parlerà della figura del Capitano Serra, come uomo e soldato. Saranno poi la prof.ssa Sara Greco Diquattro, proprietaria di Villa Comitini, che insieme alla sua famiglia ha condiviso e si è spesa per quest’importante evento, e l’ing. Vincenzo Serra, nipote del Capitano Serra, a narrare i ricordi tramandatigli.

La cerimonia continuerà con la scopertura della lapide realizzata dall’Associazione Lamba Doria e la deposizione della corona d’alloro a cura della Federazione Provinciale dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Ragusa. A conclusione la lettura della preghiera dei Caduti. Per l’occasione sarà allestita una mostra di cimeli e dei vari documenti grafici/testuali appartenuti al Capitano Serra, oggi di proprietà del geom. Pino Pollina di Roccapalumba, raccolti, catalogati e studiati da Giuseppe Sferruzza, coadiuvato da Giovanni Capizzi e dai nipoti dello stesso Capitano, Vincenzo e Antonio. In mostra anche rarissimi reperti risalenti alla Seconda Guerra Mondiale e facenti parte della vasta collezione dell’Associazione Culturale Lamba Doria di Siracusa curata dal Presidente dott. Alberto Moscuzza, esperto di storia patria. Continua così l’impegno della sezione ragusana dell’Associazione Culturale Lamba Doria, guidata dal referente provinciale Salvatore Marino, finalizzato alla creazione di un percorso denominato “Luoghi della Memoria” costituito dalle postazioni militari italiane, risalenti al secondo conflitto mondiale, di cui ancora oggi vi sono evidenti tracce in tutto il territorio ibleo.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.