2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Comiso – Presentati i comitati elettorali della candidata a sindaco Maria Rita Schembari

0 337

Inaugurati i comitati elettorali di Maria Rita Schembari a Comiso e Pedalino. L’11 maggio è stata inaugurata la sede di via XXV luglio, a Pedalino, sabato 12 maggio è stato aperto ufficialmente il secondo comitato di viale della Resistenza, a Comiso. Moltissimi i presenti, sia nella frazione che in città. A Comiso, per l’importante appuntamento, era presente anche l’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza. C’erano anche il deputato regionale Giorgio Assenza, presidente dei Deputati Questori all’Ars ed i rappresentati delle forze politiche che sostengono la campagna elettorale di Maria Rita Schembari: le liste Forza Italia e Noi con Salvini, Diventerà Bellissima, Fratelli d’Italia, Prima Comiso, Comiso Vera ed il movimento politico Insieme. «Nei giorni scorsi – ha detto l’onorevole Giorgio Assenza – rovistando tra i miei appunti, ho trovato un foglietto di dieci anni fa, con le priorità del programma della campagna elettorale di Giuseppe Alfano. I problemi di dieci anni fa sono quelli attuali, sono tutti irrisolti, tranne l’aeroporto, che la giunta Alfano ha ereditato, che è riuscita a completare ed inaugurare e che l’insipienza di questa amministrazione è riuscita ad abbandonare. Oggi l’aeroporto rischia di chiudere. Gli altri problemi ci sono tutti e si sono anzi aggravati. Ce n’è però uno nuovo: il cimitero. Questa amministrazione ha pensato di affidare la gestione, con il project financing, ai privati. Noi siamo contrari: il cimitero deve restare a gestione pubblica. Sui morti non si deve speculare». Assenza ha poi toccato i temi della sanità. «Il governo Musumeci si è insediato da cinque mesi. Le scelte fatte negli ultimi anni sono dei governi precedenti, non certo da questo governo. Ma in questi mesi, siamo riusciti comunque a dotare l’ospedale di Comiso di un Pte efficiente per il primo soccorso».

Anche l’assessore Razza ha toccato i temi della sanità. «Il governo della regione, il 23 gennaio, ha adottato il primo atto, che poi è stato ripreso dalla conferenza Stato – Regioni, per avviare il primo piano di stabilizzazione di centinaia di medici, paramedici, operatori sanitari. Tante persone hanno firmato un contratto a tempo indeterminato. In questi mesi porteremo alla stabilizzazione quasi 5000 lavoratori. Quando diventerà sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari avrà il governo della regione accanto a lei” Razza ha ricordato che il governo ha anche varato un piano per le infrastrutture della sanità in Sicilia, con un investimento complessivo di 224 milioni, che riguardano anche Comiso e la provincia di Ragusa». Razza ha aggiunto: «La nostra sanità ha medici ed operatori eccellenti. Ma se quando arrivi in ospedale le strutture sono inadeguate, il cittadino non può avere la percezione di una buona sanità. Noi dobbiamo dare a tutti la garanzia di una buona sanità». Ha concluso Maria Rita Schembari. «Oggi abbiamo un governo regionale che sta finalmente sbloccando i fondi europei: si stanno esaminando i progetti presentati dai comuni e due tra questi riguardano la nostra città. Questo ci rende felici. Dobbiamo rilanciare la nostra città e, per questo, dobbiamo puntare su progetti seri, che possono essere finanziati con i fondi europei. Comiso e il suo centro storico sono stati dimenticati. La via Papa Giovanni XXIII è semidistrutta. Abbiamo bisogno di strutture sportive per i nostri giovani. C’è bisogno di abbattere le barriere architettoniche: la città deve essere a misura di cittadino. C’è bisogno di apertura alle altre comunità, alle comunità islamiche presenti nel nostro territorio. C’è bisogno di aprirsi a tutte le realtà sociali e culturali, alle altre confessioni religiose, perché la città è di tutti. C’è bisogno di tutti e forse stavolta c’è anche bisogno di una donna».

A Pedalino, il giorno prima, Schembari aveva ricordato il suo impegno, nei cinque anni da assessore alla Pubblica Istruzione (dal 2008 al 2013) per rendere la cittadina vivibile e accogliente. Ha ricordato il suo impegno per la scuola. Si deve a lei, l’aver ottenuto a Palermo, in sede di conferenza di servizio per la rete scolastica, il 7 febbraio 2013, presso la sede dell’Assessorato regionale alla Pubblica Istruzione, a Palermo, Il mantenimento della dirigenza scolastica nella frazione, che resta ancora oggi. «Altri piani, proposti da altri – ha detto Maria Rita Schembari – prevedevano l’accorpamento ad un altro istituto di Comiso. Mi sono opposta, presentando una proposta alternativa, e abbiamo centrato l’obiettivo. Pedalino ha ancora il suo istituto scolastico, con una dirigenza autonoma». La campagna elettorale di Maria Rita Schembari entrerà nel vivo sabato prossimo, 19 maggio, con la convention di presentazione delle cinque liste dei candidati al consiglio comunale. La convention si terrà a Villa Orchidea, alle 20,30.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.