2184x268micieli
onoranzescillieri
biancadinavarra
attualmobili1350

Festa della Repubblica: il 2 giugno arrivano i bersaglieri di Caltanissetta

Concerto, memoria e gioco di luci: il programma dell'Amministrazione

0 1.864

Il 2 giugno si celebra la “Festa della Repubblica italiana”, la principale tra le feste civili nazionali. Dopo diversi decenni in cui questa ricorrenza non venne più celebrata, nel 2001 con la Legge 20 novembre 2000 n.336, venne ripristinata in quanto parte fondamentale della nostra memoria storica: questa data, infatti, ricorda il coraggio di tutti coloro che, in armi, difesero, sino ad immolarsi, la Patria e diedero un determinante contributo per far nascere un’Italia libera, democratica, basata su fondamentali valori di dignità, di giustizia e di solidarietà.

Festa 2 Giugno 2018: cos’è, cosa si festeggia e chi vi partecipa ?

In questa data viene ricordato il referendum istituzionale del 2 e 3 giugno del 1946, col quale i cittadini vennero chiamati a decidere su quale forma di governo dare al Paese (monarchia o repubblica) dopo la caduta del regime fascista. Il risultato fu che l’Italia divenne una repubblica e i Savoia vennero esiliati. Il 2 giugno si festeggia quindi la nascita della nazione, in maniera analoga al 14 luglio in Francia che rappresenta l’anniversario della Presa della Bastiglia e al 4 luglio degli Stati Uniti in ricordo del 1776 in cui venne firmata la dichiarazione d’indipendenza. Prima della Repubblica, la festa nazionale italiana si celebrava la prima domenica di giugno, anniversario della concessione dello Statuto Albertino. Le ambasciate italiane in tutto il mondo tengono un festeggiamento cui sono invitati i Capi di Stato del Paese ospitante. Da tutto il mondo giungono al Presidente della Repubblica italiana gli auguri di tutti i capi di Stato e particolari cerimonie ufficiali hanno luogo in Italia.

LA RICORRENZA A SANTA CROCE CAMERINA

Specificatamene quest’anno si festeggerà il 72° anniversario della nascita della Repubblica ed il cerimoniale della manifestazione, organizzato per la prima volta a Santa Croce Camerina da parte dell’amministrazione comunale, vedrà la partecipazione della Fanfara dei Bersaglieri sez. di Caltanissetta con una sfilata per le vie della città e un concerto finale in piazza Vittorio Emanuele. In mattinata si svolgerà anche la cerimonia solenne dell’Alzabandiera con deposizione di una corona di alloro al monumento dei caduti in piazza Unità d’Italia e la consegna di una pergamena onorifica in memoria ai Bersaglieri della Fanfara di Santa Croce scomparsi nel tempo. La cerimonia sarà arricchita con le riflessioni degli studenti delle scuole di Santa Croce Camerina che hanno aderito all’iniziativa #il2giugnosiamonoi.

Nel pomeriggio i ragazzini della scuola calcio, Real Boys S. Croce, si esibiranno in piazza con l’esposizione delle bandierine tricolori. Subito dopo il corpo bandistico “Risveglio Bandistico Kamarinense” diretto dal maestro Giuseppe Zisa saluterà la popolazione con una sfilata per le vie cittadine. Nella serata si svolgerà uno spettacolo musicale a cura di Giovanni Zisa e Salvo Di Martino con la partecipazione di numerosi ospiti musicali e il coro di Santa Croce Camerina diretto dal maestro Salvo Barone. Il momento clou della serata sarà uno speciale show di luci tricolori e suoni che verranno eseguiti con l’inno di Mameli. Di seguito il programma completo della manifestazione

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.