2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Ispica – Rubano 700 kg di frutta da una coltivazione, arrestati cinque uomini

0 760

I Carabinieri della Stazione di Ispica nella serata di ieri hanno tratto in arresto 5 persone per furto aggravato nelle campagne della cittadina iblea. Nel corso dei servizi di controllo del territorio intensificati e coordinati dal Comando Provinciale di Ragusa, al fine di prevenire e contrastare il fenomeno dei delitti contro il patrimonio e tutelare la pubblica e privata proprietà, i militari dell’Arma hanno ricevuto la segnalazione da Contada Cavafilo, che indicava un ingente furto di angurie dalle serre deputate alla coltivazione di frutta e verdura.

Tutta la Stazione dei Carabinieri interveniva in forze al fine di bloccare i diversi malviventi segnalati. Giunti sul posto trovavano 5 persone intente a caricare diversi quintali di angurie su due autovetture senza il consenso del proprietario del fondo e titolare di una ditta impegnata nella coltivazione di frutta ed ortaggi. Al momento dell’arrivo delle pattuglie i ladri avevano già portato via circa 700 chili di frutta per un valore di circa 500 Euro. I 5 malfattori di origine catanese sono stati bloccati e la refurtiva interamente recuperata e riconsegnata all’avente diritto. Al termine delle formalità i militari hanno tratto in arresto in flagranza:

  • Giuseppe SANFILIPPO, classe’61;
  • Piero RUSSO, classe ’72;
  • Domenico Marco BERTOLO, classe’71;
  • Agatino TROVATO, classe ’63;
  • Fabio SATRANO, classe ’92.

Tutti i soggetti gravati da precedenti specifici sono stati posti agli arresti domiciliari a disposizione del P.M. di turno della Procura di Ragusa, in attesa di giudizio. Nelle prossime ore continueranno i servizi disposti dal Comando Provinciale per prevenire i delitti contro il patrimonio ed ogni forma di delittuosità al fine di permettere il corretto svolgimento delle attività economiche e la serenità di residenti e turisti.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.