biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Incontro sulla differenziata in biblioteca: il calendario del “porta a porta”

La distinzione fra umido e secco, stop ai cassonetti: tutto quello che c'è da sapere

0 2.836

Una biblioteca affollata per un incontro sulla raccolta differenziata è certamente un buon segnale per la città. Dopo l’incontro pubblico di domenica sera in piazza Vittorio Emanuele II, il sindaco Giovanni Barone (con delega a Territorio e Ambiente), assieme al dirigente dell’Ufficio tecnico Gaudenzio Occhipinti e ai rappresentanti della ditta Ecoseib, incaricata della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, ha tenuto un ripassino presso la biblioteca comunale Giovanni Verga. Illustrando ai presenti i nuovi metodi di conferimento dei rifiuti, attivi dal 18 giugno.  Che cambiano alla luce della nuova ordinanza regionale e della saturazione (ormai insostenibile) raggiunta dalla discariche.

Occorre fare un netto passo avanti nell’ottica della differenziazione: ai presenti è stato fornito un vademecum, con il calendario del ritiro dei rifiuti, che avverrà seguendo il sistema porta a porta nel centro urbano, ma anche nelle periferie e in zona Punta Braccetto. Nelle borgate a mare Punta Secca, Caucana e Casuzze verranno installati nuovi cassonetti per la differenziata (i cosiddetti bidoni carrellati per l’umico, la carte, la plastica e il vetro) e avviato il “servizio di prossimità”, mentre scompariranno del tutto – da ogni angolo del territorio comunale – i vecchi cassonetti per i rifiuti solidi urbani.

Nel nuovo sistema risulta fondamentale la separazione di umido (contenitore marrone) e secco. Il porta a porta prevede un calendario tipo: lunedì, giovedì e sabato verrà ritirato l’umido; lunedì, venerdì e sabato toccherà al secco; martedì alla carta; venerdì a vetro e alluminio; mercoledì alla plastica. Nel corso dell’incontro di ieri sera in biblioteca, grande partecipazione da parte dei cittadini, che hanno potuto rivolgere al sindaco e al suo tema una serie di domande specifiche per apprendere il nuovo meccanismo. Che ha l’obiettivo di migliorare l’impatto ambientale ed elevare il livello della raccolta differenziata al 35% entro fine anno.

Il calendario del ritiro “porta a porta”

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.