biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Arriva l’estate, cosa succede nelle borgate? Il punto su ztl, docce e bagnini

Chiuso il centro di Punta Secca, fra una settimana passerelle in spiaggia

0 1.698

Il meteo sembra aver rallentato l’avvio dell’estate, ma il calendario è impietoso: il 21 scatta la nuova stagione. Come si presenta Santa Croce? In attesa di comunicazioni ufficiali da parte del Comune, ecco il quadro della situazione che riguarda, prevalentemente, le frazioni marinare. A Punta Secca si attende ancora l’avvio della zona a traffico limitata. Il cuore della borgata è tuttora aperto alla circolazione delle auto (esclusa la domenica). L’ordinanza, a cui sta lavorando in queste ore la dirigente della Polizia municipale, avrà validità dal 27 giugno al 24 settembre. Non è prevista alcuna modifica nelle fasce orarie rispetto al 2017. L’accesso sarà interdetto alle auto e ai ciclomotori dalle 10 alle 16 (regime di ztl) e dalle 16 alle 4 (isola pedonale). Dalle 4 alle 10, invece, sarà consentito anche il traffico veicolare.

Altra questione di fondamentale importanza riguarda l’installazione di docce e passerelle lungo gli arenili: non solo Punta Secca, ma anche Caucana e Casuzze. Il servizio è stato assegnato per 9300 euro a una ditta esterna secondo il sistema della procedura negoziata. L’installazione comincerà lunedì 25 giugno, con un paio di settimane d’anticipo rispetto all’estate di un anno fa, e terminerà nell’arco di pochi giorni. A Punta Secca continueranno ad esistere due parcheggi: uno privato, al termine di corso Mediterraneo, e l’altro pubblico e fruibile gratuitamente, a pochi metri dal supermercato Conad.

Torneranno anche i bagnini, ma qui i tempi si dilatano. E’ già stata pubblicata dal Comune una manifestazione d’interesse, ma il servizio dovrebbe partire non prima della metà di luglio (fino al 30 settembre). Il budget dovrebbe aggirarsi sui 15mila euro e le postazioni garantite sono tre (fra Punta Secca e Casuzze). I lidi privati, come ogni anno, sopperiranno con i propri vigilantes. Ma questo è anche l’anno zero per la raccolta differenziata, tanto vale ricordarcene. Ad esclusione di Punta Braccetto e Torre di Mezzo, nelle altre borgate non sarà attivo il servizio di “raccolta porta a porta”, bensì un servizio di prossimità: i rifiuti dovranno essere conferiti nei bidoni carrellati per la differenziata prontamente allocati lungo le vie e i luoghi pubblici.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.