biancadinavarra
2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

P.Secca e i pass agli amministratori. Opposizione: “Perché questi privilegi?”

Presentata un'interrogazione da Luca Agnello e Chiara Zago

1 1.158

Non manca molto al termine dell’estate, ma i Pass di Punta Secca continuano a far discutere (e a dividere). A riaccendere i riflettori sulla questione è una nota stampa dei gruppi d’opposizione, Liberi di Scegliere e Diventerà Bellissima. Il dito stavolta è puntato sui pass concessi agli amministratori del Comune di Santa Croce, oltre che alla comandante della Polizia Municipale. Ecco la nota integrale, che è stata presentata sotto forma di interrogazione da inserire alla prima seduta utile del Consiglio comunale:

“I gruppi consiliari di opposizione Liberi di Scegliere e Diventerà Bellissima comunicano che, a seguito della visione della documentazione inerente la gestione dei Pass a Punta Secca, hanno notato il rilascio di Pass per la sosta a Sindaco, Vicesindaco, Assessori, Presidente del Consiglio, Comandante P.M. e Ospite Comune. Non essendo previsto questo genere di rilascio in nessuna delle delibere presenti – spiegano in una nota i capigruppo Agnello e Zago – né avendo trovato le rispettive ricevute di pagamento, abbiamo presentato apposita interrogazione per capire quale sia stata la motivazione che abbia portato al rilascio di questi Pass e se siano stati rilasciati gratuitamente. Nutrendo fin da ora forti perplessità sull’attribuzione di questo “privilegio” che doveva essere esclusivo di residenti e dimoranti a Punta Secca, attendiamo le risposte dell’Amministrazione al prossimo Consiglio comunale”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
1 Commento
  1. Francesco dice

    Rispetto per il provvedimento,ma non e’organizzato bene ,Dovrebbero cambiare colore alle strisce corrispondenti ai pass dei singoli residenti,non possono essere bianche..le bianche indicano il parcheggio libero e non asseganato..risultano una tassa per turisti..e forestieri che in buona fede parcheggiano le strisce che in dicano divieto per i non assegnatari sono giallea norma cds Le strisce gialle indicano, di norma, un parcheggio riservato ai residenti, agli invalidi, agli addetti ai lavori stradali, alle auto di servizio, ai possessori di speciali permessi. Si può parcheggiare in questi spazi se si ha ben visibile sul cruscotto o fissato sul vetro il relativo permesso rilasciato dal Comune per lasciare la macchina in quella zona. Un permesso che riporta, ovviamente, la targa del veicolo autorizzato (non vale passarlo a parenti o amici). Questo accorgimento eviterebbe agli ignari parcheggiatori non a conoscenza del provvedimento di in correre nella rimozione dell”‘auto 70euro e della multa di 41 euro…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.