2184x268micieli
onoranzescillieri
biancadinavarra
attualmobili1350

A Santa Croce tornano i controlli: segnalato ventenne, sequestrato coltello

Operazione a tappeto da parte dei carabinieri: controllate piazze, vie e locali

1 3.612

Controlli a tappeto a Santa Croce Camerina per prevenire e reprimere reati di ogni genere e per esprimere vicinanza ai cittadini. Ieri la Compagnia Carabinieri di Ragusa ha rinforzato il dispositivo di sicurezza e controllo del territorio, concentrando nell’area numerose pattuglie che hanno eseguito controlli nelle piazze del centro cittadino e nei locali pubblici, spesso luoghi di aggregazione di stranieri irregolari sul territorio nazionale e/o pregiudicati. Allo stesso modo sono stati intensificati controlli sulla fascia costiera e nelle campagne per prevenire e reprimere i furti in abitazione e nelle serre.

Il bottino finale è stato la segnalazione al Prefetto di un ventenne del posto che deteneva circa due grammi di hashish per uso personale. Il ragazzo già noto agli operanti è stato trovato nei pressi del palazzo comunale intento a fumare uno spinello. Nel corso della notte invece 5 ragazzi sono stati fermati a bordo di una Mercedes in una strada di campagna alle spalle del noto “Bar Carmelo”. Il 19enne tunisino alla guida del veicolo era privo di patente e l’autovettura sprovvista di assicurazione pertanto sottoposta a sequestro. Nella circostanza il giovane è stato altresì trovato in possesso di un coltello del tipo proibito e pertanto denunciato; il coltello sottoposto a sequestro. Il totale delle multe per le violazioni al CDS contestategli ammonta più di 5.000 euro. Oltre all’attività repressiva, positivi i riscontri anche dal punto di vista preventivo in quanto nella serata non sono stati commessi né furti né danneggiamenti o altri reati in quel territorio.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche
1 Commento
  1. Mandarà Salvatore dice

    In un mare che si dice essere pieno di pesci, buttare la rete e non pescare niente, sembra più un alimentare paure per fini politici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.