2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Modica – Arrestato collaboratore scolastico per violenza sessuale nei confronti di una studentessa

0 345

Il personale del Commissariato di Modica, verso la fine del decorso anno scolastico, ha ricevuto una segnalazione da parte di un Dirigente Scolastico di un Istituto di questo comprensorio. Questi riferiva di aver appreso dalla madre di una giovane alunna di anni 14 che la propria figlia, durante le ore di lezione, mentre si trovava in un’aula dedicata ad altra attività ed in un momento di assenza degli insegnanti e di altre allieve, veniva palpeggiata al seno da un collaboratore scolastico. Personale del Commissariato di Modica, con la massima discrezione ed impiegando agenti specializzati, iniziava una accurata attività investigativa al fine di accertare l’esatta dinamica della vicenda e raccogliere i necessari elementi di responsabilità del collaboratore scolastico. Dalle delicate indagini di Polizia emergeva che il predetto collaboratore ultrasessantenne, in servizio da tempo presso quell’Istituto già in altre occasioni aveva assunto atteggiamenti particolari ed equivoci nei confronti di più alunne, culminati nel grave episodio denunciato dalla madre della vittima.

Dopo aver raccolto gli elementi necessari, effettuando anche opportuni sopralluoghi e riscontri sui luoghi del plesso scolastico, per verificare l’esatta dinamica ed avvalorare quanto denunciato veniva inviata dettagliata segnalazione alla locale A.G. che condivideva pienamente quanto accertato dalla Polizia di Stato nel corso delle indagini. L’Ufficio del Giudice per le indagini preliminari riteneva, infatti, di adottare nei confronti del predetto autore del reato apposita ordinanza applicativa di misura cautelare, consistente negli arresti domiciliari, per il reato di violenza sessuale aggravata dall’abuso dell’autorità. La misura in questione è stata eseguita dagli agenti del Commissariato di Modica in data 02 ottobre u.s. Il personale della Polizia di Stato ha condotto tale delicata indagine con le cautele del caso, sia per il luogo dell’evento che per la delicatezza della tematica sia, infine, per preservare la riservatezza delle persone coinvolte.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.