2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Calcio, Eccellenza: il Santa Croce torna sulla terra. Il Biancavilla passa 2-1

Pesano le assenza di Alma e Ravalli, la doppietta di Savasta stende i biancazzurri

0 239

Dopo quattro vittorie nelle ultime cinque gare, che gli avevano dato il secondo posto in classifica, il Santa Croce – privo di due pedine fondamentali come Alma e Ravalli – cede al forte Biancavilla per 2-1 e assiste al sorpasso in classifica della formazione catanese. Un successo legittimato da un avvio di gara superlativo degli ospiti, che nel giro di venti minuti riescono a indirizzare il pomeriggio. Che, per la verità, era partito sotto i peggiori auspici. Colpa di un violento acquazzone che si era abbattuto su Santa Croce in prossimità del fischio d’inizio e che per lunghi tratti aveva fatto temere (e sperare per il pubblico infreddolito) un rinvio. Che poi, invece, non si è materializzato. La gara, soprattutto nel primo tempo, si è rivelata bella e molto intensa.

Il Biancavilla, noncurante del cielo minaccioso, trova il vantaggio dopo una manciata di minuti: Diop e Savasta sfruttano la mancata trattenuta di Vindigni su un corner da destra – dopo che il portiere di casa aveva compiuto un miracolo su Marcellino – e confezionano il vantaggio. La gara del Santa Croce si mette in salita e, in verità, la reazione è lenta, quasi velleitaria. Leone prova una conclusione da fuori al 17’, ma risulta facile preda del portiere ospite. Il vero problema di Lucenti è sopperire alla duplice assenza di Alma e Ravalli in mezzo alla difesa, che costringe Evola al “sacrificio” e Hydara a un ritmo forsennato che il centrocampista gambiano paga in termini di brillantezza. Così al 21’, su una pessima lettura difensiva del Santa Croce, Savasta si infila alle spalle di tutti, aggira Vindigni e da posizione angolata recapita in porta il raddoppio. La doppietta sa tanto di k.o. tecnico, anche se nella seconda metà del tempo Vitale è chiamato a un duplice intervento – prodigioso – su Jatta e Di Rosa.

Con l’umore sotto i tacchi il Santa Croce riemerge dagli spogliatoi e rischia di subire il tris: stavolta Savasta spreca in modo sciagurato la splendida giocata di Lucarelli (migliore in campo per distacco), sparando alto da dieci metri. La gara lentamente si addormenta e il Santa Croce appare privo di idee. Lucenti viene allontanato dall’arbitro e il match scorre lineare fino al 26’, quando Parisi interviene da dietro su un avversario e si becca il rosso diretto. Il Biancavilla perde uno dei suoi migliori interpreti – anche Diop è super – e comincia a tremare negli ultimi trenta metri. Il Santa Croce non trova nulla fino al 41’, quando Fiore recupera un coniglio dal cilindro e accorcia le distanze. Il forcing finale frutta soltanto una conclusione di Di Rosa sull’esterno della rete. Il Biancavilla passa, il Santa Croce cade dopo oltre un mese. Ma non esce affatto ridimensionato da una partita che a inizio stagione non pensava di poter disputare con i favori del pronostico.

IL TABELLINO
Santa Croce-Biancavilla 1-2
Marcatori: pt 7’, 21’ Savasta; st 41’ Fiore
Santa Croce: Vindigni, Distefano, Ascia, Evola, Hydara, Jatta, Di Rosa, Fiore, Sammartino, Leone (19’ st Silva), Scerra. A disposizione: Incardona, Baki, Tomaino, Gravina, Iurato, Nicosia, Parisi, Ravalli. Allenatore: Lucenti
Biancavilla: Vitale, Scapellato, Di Marco (13’ st Messina D.), Strano, Diop, Parisi, Bulades, Cerra (32’ st D’Arrigo), Marcellino, Lucarelli, Savasta. A disposizione: Anastasi, Messina I., Viglianisi, Calicetto, Randis, Marraffino, Greco. Allenatore: Di Gaetano
Arbitro: Grieco di Ascoli Piceno
Note. Ammoniti: Fiore, Vitale, Di Marco. Espulso: Parisi

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.