2184x268micieli
onoranzescillieri
attualmobili1350

Psaumide e Besta a scuola di legalità: gli incontri con CittadinanzAttiva

Dal cyberbullismo al rispetto per l'ambiente e il codice della strada: i temi affrontati

0 456

Si sono conclusi gli incontri organizzati da Cittadinanzattiva – TDM – Vittoria, Scoglitti, Santa Croce Camerina, Acate e Comiso insieme con la Polizia municipale diretta dalla comandante Maria La Rosa. Il progetto “Marciamo insieme sulle strada della sicurezza e della legalità” ha coinvolto gli alunni e le alunne delle terze classi dell’istituto comprensivo “Psaumide” e dell’istituto tecnico “Besta”. E’ stato presente anche il sindaco dott. Giovanni Barone.

La coordinatrice di Cittadinanzattiva Anna Chiaramonte ha esordito dicendo che l’educazione alla legalità si coniuga anche con la solidarietà e l’educazione del bene comune; ha poi affrontato il fenomeno del bullismo e del cyber bullismo che, purtroppo, non ha confini geografici. Il 50% degli studenti fra i 13 ed i 15 anni subisce violenze da parte di coetanei sia a scuola, sia fuori. Oggi è sempre più diffuso il cyber bullismo che si verifica quando il bullo utilizza i social network, le chat o la diffusione di video compromettenti per colpire la vittima provocando stati d’ansia, depressione o anche il suicidio; ha concluso dicendo che, quando si è vittime di atti del genere, bisogna chiedere subito aiuto agli adulti (genitori, insegnanti,forze dell’ordine).

La comandante Maria La Rosa, tramite slide, ha spiegato la segnaletica stradale e messo in risalto in comportamenti che infrangono le regole del Codice stradale provocando incidenti, anche mortali. Si è soffermata, inoltre, sul rispetto dell’ambiente per evitare non solo l’inquinamento ambientale che provoca malattie varie, ma anche quei cambiamenti climatici che stanno portando distruzione e morte. Tenere pulite S.Croce e P.Secca con la raccolta differenziata, serve non solo al risparmio della tassa sui rifiuti, ma a creare più decoro per i turisti attratti dai “luoghi di Montalbano” resi famosi dal “poliziotto” uscito dalla penna di Andrea Camilleri.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.