Le eccellenze agroalimentari in vetrina: Barone all’incontro di Pedalino

Anche il sindaco di Santa Croce ha preso parte al convegno sul tema

319

Si è tenuto lunedì pomeriggio a Pedalino, nel Centro Culturale Esperia, un convegno sul tema: “Le eccellenze agroalimentari e artigianali di qualità nel comprensorio ipparino. Strumenti ed azioni per rafforzare la presenza sui mercati nazionali ed internazionali”. Il convegno è stato promosso nell’ambito del “Progetto integrato per il sostegno e la valorizzazione delle eccellenze agroalimentari ipparine”, approvato nell’ambito del piano promozionale della Regione Siciliana.

Il progetto ha visto un partenariato tra diversi enti e associazioni. Tra i tanti il Comune di Santa Croce Camerina, il Comune di Acate, la Cna, la C.S.S Polisportiva Pedalino, l’associazione Ippos Arte e Cultura e Ada Comunicazione (ente capofila del progetto). Sono intervenuti i sindaci di Santa Croce Giovanni Barone e di Acate Giovanni Di Natale per evidenziare le azioni di promozione del territorio e dei prodotti d’eccellenza che sono state portate avanti nell’ultimo mese. Sulle eccellenze agroalimentari e la Sagra della Vendemmia ha parlato Gaetano Scollo (C.S.C Polisportiva Pedalino), mentre sull’artigianato locale e la storia delle esperienze comisane si è soffermato Stefano Garofalo (Associazione Ippos). Per concludere sono previsti sono intervenuti Cristina Dragoi sulla rete WTPF e le prospettive per le aziende connesse e Alessandro Dimartino (responsabile Cna Turismo) sugli interventi e iniziative concertate a sostegno dello sviluppo del territorio.

L’intero progetto si è focalizzato sulla promozione dell’eccellenza del territorio ipparino, in particolare dell’agroalimentare e dell’artigianato. Dopo la presenza di otto aziende alla fiera milanese di Artigianato in Fiera si è tenuta una Mostra Mercato nella suggestiva cornice del Castello Biscari di Acate nei giorni 15 e 16 dicembre. “Con il convegno a Pedalino – spiegano gli organizzatori di Ada Comunicazione- si è concluso un progetto di promozione territoriale che ha coinvolto diverse città e molte aziende del comprensorio. L’ipparino ha un grande potenziale in termini di attrattività turistica proprio grazie all’agroalimentare e alle tradizioni e agli eventi legati al buon cibo. Un passo avanti su questo percorso di valorizzazione è stato compiuto senza dubbio. A Milano, durante Artigianato in Fiera, gli stand delle nostre aziende sono stati visitatissimi e si è riusciti a promuovere il nostro prodotto”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.