Ha diffamato Andrea Stival e la compagna: 1000 euro di multa per un 56enne

La replica del nonno di Lorys: "Ora vogliamo ritrovare serenità"

2.940

Ha diffamato via social e con il vincolo della continuazione, Andrea Stival, ex suocero di Veronica Panarello, e la sua compagna Andreina Fiorilla. Con questa motivazione un 56enne è stato condannato. Condannato per una serie di post e commenti che ha divulgato attraverso il suo profilo social, riconducibili all’omicidio del piccolo Loris Stival, e alle accuse che l’imputato muoveva verso la coppia. La difesa dell’uomo, sostenuta dall’avvocato Giovanni Russo del Foro di Caltagirone, ha chiesto il patteggiamento. La sentenza, pronunciata dal giudice monocratico Maria Rabini e divenuta irrevocabile, ha condannato l’uomo a mille euro di multa, pena ridotta per il rito e sospesa; l’uomo che è incensurato, dovrà pagare le spese processuali in favore delle parti civili costituitesi. Il legale della coppia procederà in sede civile per la quantificazione del danno patito dai suoi assistiti.

“Questa sentenza, risalente allo scorso luglio e resa nota soltanto nelle ultime ore, serve a far capire cosa ha subito la nostra famiglia – spiega in una nota Andrea Stival, anche per conto della compagna – Dopo un lungo processo e due gradi di giudizio, che attribuiscono responsabilità chiare sull’intera vicenda, nessuno può continuare a rivolgerci determinate accuse. Né sulle presunte relazioni con l’imputata, né tanto meno per l’omicidio di mio nipote Lorys. In questi mesi abbiamo denunciato numerosi utenti e pagine Facebook che in modo bieco hanno provato a infangarci. Per non parlare delle lettere minatorie, con minacce di morte, che quotidianamente riceviamo al nostro indirizzo. Speriamo che la sentenza in questione sia l’inizio di un riscatto mediatico, ma anche del tentativo di riappropriarci della serenità che fin qui ci è stata negata”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.