Ragusa – Il 28 maggio udienza per la Panarello. Dovrà rispondere di calunnia nei confronti del suocero

370

Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Ragusa, Ivano Infarinato ha fissato con decreto per il 28 maggio 2019, l’udienza durante la quale verrà discusso il rinvio a giudizio di Veronica Panarello (difesa dall’avvocato Francesco Villardita del Foro di Caltagirone) per l’accusa di calunnia nei confronti dell’ex suocero Andrea Stival (rappresentato dall’avvocato Francesco Biazzo del Foro di Ragusa). Veronica Panarello – che è stata condannata a trent’anni per l’omicidio del figlio Lorys – aveva chiamato in correità il suocero indicandolo come autore materiale del delitto. Le indagini avevano poi accertato la completa estraneità (“anche morale” scrisse nelle motivazioni di sentenza, la Corte d’Appello) nel delitto. Il giudice di primo grado, aveva ordinato la trasmissione degli atti alla Procura per procedere per calunnia. La richiesta è stata formalizzata dal pubblico ministero Marco Rota dopo l’acquisizione anche della sentenza della Corte d’Appello che ha confermato la condanna in primo grado.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.