Mandarà e la sua tromba protagonisti al “Goldoni” di Livorno con la Bohéme

Il 26enne santacrocese insegna musica al Liceo Musicale e all'istituto "Del Corona"

912

Quando si parla di “santacruciarità”, è d’obbligo parlare dei tanti giovani che sono costretti a lasciare la propria terra alla ricerca di quel lavoro per cui hanno studiato. È il caso di Paolo Mandarà, il giovane santacrocese attualmente docente del Liceo Musicale di Livorno e dell’Istituto Musicale “Rodolfo del Corona”, sempre a Livorno, che vivrà un 2019 da protagonista in qualità di musicista di palcoscenico nell’opera LA BOHEME, in scena al Teatro Goldoni sabato 19 e domenica 20 gennaio (ore 16.30).

Scene liriche in quattro quadri su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, dal romanzo Scènes de la vie de bohème di Henri Murger, musica di Giacomo Puccini. Direttrice d’orchestra: Gianna Fratta. La produzione si estende anche in altri due Teatri: Fondazione Teatro Verdi di Pisa giorno 16 e 17 febbraio e Fondazione Teatro del Giglio di Lucca 16 e 17 marzo per un totale di 6 recite, in ben 3 prestigiosi Teatri della Toscana.

Inoltre il giovane trombettista Paolo Mandarà si esibirà in qualità di solista giorno 7 aprile presso “Villa Sansoni” con celebri arie d’opera di Bellini, Rossini, Bizet, Verdi e Mascagni accompagnato al pianoforte dalla M°Lucia Siragusa. Infine nel mese di luglio sarà in Tournée con La Filarmonica “Pietro Mascagni” di Cecina (LI) in Germania, precisamente a Gilching. Insomma un altro artista sottratto alla propria terra, che porta in giro per l’Italia l’orgoglio di essere siciliano.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.