Calcio, Eccellenza: Tomaino illude il Santa Croce, ma a Catania finisce pari

La denuncia del dirigente Marco Messina: "Nostro giocatore aggredito prima della gara"

416

Terzo risultato utile consecutivo per il Santa Croce di mister Gaetano Lucenti che smuove la classifica di un solo punto, ma mantiene inalterate le distanze sulle dirette concorrenti alla salvezza. A dir il vero l’unica ad aver guadagnato punti sui biancazzurri è stata la San Pio X che nell’anticipo di sabato pomeriggio era stata “corsara” sul campo del Terme Vigliatore. I biancorossi etnei saranno i prossimi avversari della squadra di Lucenti e la sfida si prospetta di alta intensità. Veniamo, però, al pareggio conquistato domenica contro l’Atletico Catania che ha visto un Santa Croce sbarazzino e intraprendente nonostante l’inferiorità numerica dal 37’ del primo tempo. I biancazzurri sono entrati in campo molto determinati e nella prima frazione di gioco hanno sfiorato più volte la rete del vantaggio con un palo clamoroso colto da Leone e un paio di occasioni sprecate da Nassi. Poi l’espulsione di Jatta che poteva compromettere la gara, ma gli uomini di Lucenti hanno serrato le fila e sono passati in vantaggio con la prima rete in campionato del giovane Piero Tomaino. La gioia è comunque durata poco, perché dopo sette minuti D’Arrigo ha ristabilito la parità, ma, i biancazzurri hanno retto bene il campo, contenendo le sfuriate finali degli avversari.

“Meritavamo molto di più di quello che siamo riusciti ad ottenere – dice il dirigente Marco Messina – Quello che mi dispiace maggiormente, però, è stata la brutta accoglienza ricevuta e l’aggressione ad un nostro giocatore prima della gara da parte di un giocatore atletista. Nonostante tutto abbiamo fatto la nostra partita e se c’era una squadra che doveva vincere, questo era sicuramente il Santa Croce. Dobbiamo, quindi, accogliere questo punto con fiducia, perché non saranno tante le squadre che riusciranno a fare punti in questo campo. Abbiamo fatto un ottimo risultato contro una diretta concorrente alla salvezza, ma non dobbiamo rilassarci perché sabato prossimo avremo un’altra sfida importante, contro una delle squadre più in forma del momento”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.