Una discarica sulle scale dell’ex macello. Fare Ambiente: “Danno patrimoniale”

La denuncia dell'associazione: prevalgono le bottiglie di birra

229

Qualche mese fa le ultime segnalazioni di FareAmbiente su alcuni soggetti al degrado e alla sporcizia. Rifiuti, ma soprattutto bottiglie di birra, tante bottiglie di birra rotte e vetri sparsi in decine di aree del paese. Uno di questi posti continua ad essere il vecchio macello, struttura che, dopo 25 anni, è oggetto di attenzioni da parte dell’amministrazione comunale che intende ristrutturarla per assegnarla ad associazioni per finalità filantropiche. Il degrado avviene nelle ore notturne da parte di cittadini extracomunitari, per lo più clandestini, che oltre a consumare pietanze di ogni genere, con la compiacenza di attività commerciali, accompagnano i loro cibi con decine di bottiglie di birra, bevande vietate nei loro paesi di provenienza. “I volontari di Fare Ambiente – dice Salvatore Mandarà – hanno più volte ripulito quei luoghi, anche se ritengo che senza degli adeguati controlli, sia di prevenzione che di repressione, si continuerà non solo a parlarne, ma ad accettare queste forme di delinquenza contro il patrimonio comunale e ambientale”.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.