Venti di burrasca, a Santa Croce danneggiata la palestra VIDEO

Allerta gialla su tutta l'Isola. Un ferito a Pozzallo per la caduta di un cornicione

3.370

La domenica fuori porta è andata in fumo. Il maltempo imperversa su tutta la provincia di Ragusa fin dal pomeriggio di ieri. La neve sul comune capoluogo, venuta giù dalle prime ore di sabato, era solo un antipasto di quello che si candida a essere il weekend peggiore di questo primo scorcio del 2019. A Pozzallo un ragazzo di 15 anni è rimasto ferito (e trasportato in ospedale) a causa di un cornicione che si è staccato dall’edificio della stazione dei treni. Sul versante modicano sono stati divelti alberi, cartelloni stradali e banner pubblicitari. Come comunicato dal sindaco Ignazio Abbate, fin da questa notte è attivo il presidio di Protezione civile per eventuali segnalazioni. Via Nazionale è stata chiusa alla circolazione, danni anche al Teatro della Cultura (stop alla fruizione del pubblico). Un gruppo di operai è in giro per la città a ripristinare i cassonetti della spazzatura che si sono ribaltati. A causa del forte vento, è volato via anche l’orologio della chiesa di San Giovanni, a Modica alta.

A Ragusa – dove è stato chiuso anche il parco del Castello di Donnafugata – alcuni alberi sono stati sradicati, finendo per strada: è successo nelle centralissime via Archimede e viale Tenente Lena. Molte tettoie sono state divelte. Per fortuna nessuno si è fatto male.  Un lastra di metallo si è staccata in via Ugo La Malfa, finendo accanto a un’auto parcheggiata. In via Odierna sono volati via dei recipienti e una parabola. Un tratto di Corso Italia è stato chiuso. Anche il sindaco Cassì ha attivato il presidio di Protezione civile.

Per tutta la giornata di oggi sull’Isola è allerta gialla. Anche a Santa Croce Camerina non mancano i danni. I teloni esterni della palestra tensostatica dedicata al piccolo Loris Stival, in viale degli Atleti, sono stati “stracciati” via dal vento, che ha divelto la lamiera di una delle tribune dello stadio. Alcuni alberi sono stati piegati in due e la furia di Eolo non ha risparmiato alcuni pali della pubblica illuminazione. Il sindaco e la Protezione civile si sono recati sul posto per la conta.

I venti forti e di burrasca da nord-ovest sono proseguiti per tutta la giornata. Fin qui hanno toccato i 70 km/h. E’ consigliato limitare gli spostamenti. Anche le borgate potrebbero essere sottoposte a mareggiate. E’ stata rinviata per impraticabilità di campo la partita di calcio fra Atletico Santa Croce e Castel di Judica, in programma per domenica pomeriggio (ore 15) allo stadio Kennedy. Facendo seguito alla diramazione di Avviso per condizioni meteorologiche avverse da parte del Dipartimento regionale di Protezione Civile, il sindaco Giovanni Barone, autorità locale di Protezione Civile, ha attivato dalle ore 8:30 di stamani i presidi di Protezione Civile (Operativo e Territoriale) per il monitoraggio del territorio. La Sala Operativa Comunale di Protezione Civile seguirà l’evolversi della situazione in raccordo con i Presidi e le Strutture interessate, segnalando tempestivamente ai cittadini eventuali situazioni di criticità fino al superamento della fase di allerta.

Numeri di utilità comunali

POLIZIA MUNICIPALE Centralino 0932.821533

PROTEZIONE CIVILE Sala Operativa 0932.821959

DANNI ANCHE ALL’AGRICOLTURA
Non esiste ancora una prima stima, ma numerosi impianti serricoli della fascia trasformata, da Frigintini a Vittoria, avrebbero subito gravi danni in seguito all’ondata di vento proveniente dai Balcani, che sferza ormai da ventiquattro ore la parte sud-orientale dell’Isola.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.