La tradizione della fede: la “scinnuta” dà il via alla festa di San Giuseppe

Sabato il tripudio in chiesa Madre. Comincia la settimana più sentita dalla comunità

565

Il momento più atteso è arrivato. La comunità di Santa Croce si stringe al suo patriarca nella settimana della festa. Con la scinnuta del santo di sabato sera, accolta da un’ovazione e da un tripudio di mani, si rinnovano le celebrazioni per il patrono di Santa Croce Camerina. La statua del santo è stata spostata dalla sua nicchia alla sinistra dell’altare, in fondo alla navata, dove rimarrà fino a sabato 23 marzo, con l’eccezione di domenica prossima, quando il simulacro verrà portato in processione per le vie del paese. La “scinnuta”, che ha radunato in piazza centinaia di fedeli, è stata accompagnata anche dalla prima esibizione del “Risveglio bandistico camarinense”, che ha intonato l’inno di San Giuseppe.

 

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.