Calcio, 2° Categoria: tonfo in casa (0-1) e sogno rinviato per l’Atletico

Il Mascalucia passa al "Kennedy", niente promozione diretta. Nei playoff il Piano Tavola

301

Sarebbe bastata una vittoria casalinga, contro l’Atletico Mascalucia, per ottenere il primato e la promozione diretta in Prima Categoria. Il pari del Pedara in trasferta aveva spianato la strada all’Atletico Santa Croce, che però rimane vittima dei propri fantasmi e delle proprie insicurezze: la squadra di Santoro perde e chiude al secondo posto la stagione regolare. Con un mare di rimpianti. E’ successo tutto e il contrario di tutto nell’ultima giornata del Girone E. Il responso è quello – prevedibile – della vigilia. Ma le cose non sono andate come dovevano. La prima in classifica frena, la seconda si scioglie. Il Pedara conquista la promozione, l’Atletico dovrà cercare un modo per venire a capo del Piano Tavola nei playoff e poi, eventualmente, sfidare la vincente del match tra Pachino e Mascalucia. Non sarà facile, perché la questione mentale conta. E la squadra di Santoro, da questo punto di vista, non può dirsi in salute. Le ultime due sconfitte – la prima, nove giorni fa, nel derby con la Game Sport Ragusa – hanno rinviato il sogno. Anche col Mascalucia la prestazione lascia un po’ a desiderare. Intorno al 10’ Santoro spreca di testa su una punizione battuta da Cordova e toccata da Aprile. Poi succede poco o nulla, se non fosse per l’espulsione di Costanzo nel Mascalucia e una traversa colpita in mischia dagli ospiti intorno alla mezz’ora. Nella ripresa, l’espulsione immediata di Lentini (che rimedia un doppio giallo) toglie all’Atletico l’unico punto di riferimento offensivo. I biancazzurri hanno il pallino del gioco, ma la manovra è sterile. Una discreta occasione capita sui piedi di Licitra, che ciabatta col mancino. Poi, al 17’, su azione di ripartenza, Randazzo si inventa un eurogol che porta avanti gli etnei. Il risultato non cambierà più nonostante gli sforzi dei padroni di casa, che sono troppo asfittici negli ultimi venticinque metri. Espulsi anche Molè e Di Lorenzo. Il verdetto è rinviato, ma servirà un’altra testa per arrampicarsi alla finale.

IL TABELLINO
Atletico Santa Croce-Atl. Mascalucia 0-1
Marcatore: 17′ st Randazzo
Atletico Santa Croce: Licitra G., Gravina (24’ st Raffa), Galofaro, Farina, Spadola, Santoro F. (31’ st Di Lorenzo), Cordova, Licitra L. (20’ st Molè), Lentini, Agnello (38’ st Curiali), Aprile. Allenatore: Santoro M.
Atl. Mascalucia: Castorina, Randazzo, Luca (15’ st Arena), Garipoli, Vitale, Costanzo, Romeo (15’ st Billa), D’Amico, Lagona (35’ st Vaccaro), Sambou, Lupo.
Arbitro: Mugno di Siracusa
Note. Espulsi: Lentini, Molè, Di Lorenzo (AS), Costanzo (AM). Ammoniti: Gravina, Aprile, Molè, Licitra G. (AS), Vitale, Lupo, Randazzo, Luca, Billa, Vaccaro (AM)

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.