Scoglitti, dopo vent’anni rimosso dal porto un pontone in ferro

L'ordine di rimozione è stato emesso dal comandante Salvatore Cappello

307

La mattina di mercoledì 10 aprile, dopo 20 anni di ormeggio nel braccio di ponente del porto di Scoglitti, è stato rimosso un pontone in ferro di oltre 6 tonnellate, utilizzato come supporto per i precedenti lavori di messa in sicurezza del molo di levante. L’ordine di rimozione è stato emesso dal Comandante del porto di Scoglitti, 1° Maresciallo Nocchiere di Porto Salvatore Cappello, a cui è seguita l’Ordinanza, emessa dal Comandante della Capitaneria di Porto di Pozzallo, Capitano di Fregata Pierluigi Milella, per la temporanea interdizione dell’area demaniale marittima portuale utilizzata ai fini della demolizione e successivo smaltimento del mezzo nautico oramai vetusto, ridotto in condizioni precarie e non più utilizzabile.

I lavori in questione sono stati eseguiti da una ditta specializzata, sotto il diretto e personale controllo e coordinamento del Comandante del citato Ufficio Marittimo. In poche ore pertanto, è stata ripristinata la pubblica fruizione di un’area portuale da tempo inagibile a causa della presenza in acqua del suddetto pontone, che creava problemi di navigazione ai motopesca locali, molti dei quali erano ormeggiati in prossimità dello stesso specchio acqueo. L’obiettivo prefissato e raggiunto in brevissimo tempo dall’Ufficio Locale Marittimo di Scoglitti, ha consentito di liberare ulteriori spazi utili per gli ormeggi in banchina, migliorando, al contempo, la sicurezza di tutto lo scalo vittoriese.

L’intervento in questione comunque, non è né sporadico né casuale, ma si inserisce nell’ambito di un più ampio progetto di generale riqualificazione ambientale e logistica del porto di Scoglitti, attuato con una sinergica azione di collaborazione con la Commissione prefettizia del Comune di Vittoria, che prevederà, in breve tempo, l’esecuzione di ulteriori lavori destinati a rendere più agibile, più sicuro e più pulito l’intero sorgitore. Si può quindi, affermare che oggi è stato compiuto il “primo passo” per il rinnovamento e lo sviluppo dell’importante scalo ibleo, quale punto di riferimento essenziale per la maggior parte della marineria del Compartimento marittimo di Pozzallo e quale importante volano trainante ed in costante crescita dell’intera economia della Provincia.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo dispositivo, iscriviti ora.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.